Ruud: "Voglio diventare il nuovo re della terra battuta. Sulla Next Gen..."


by   |  LETTURE 870
Ruud: "Voglio diventare il nuovo re della terra battuta. Sulla Next Gen..."

La carriera del giovane tennista norvegese Casper Ruud è solamente agli inizi e l'atleta classe 1998 parteciperà quest'anno per la prima volta alle Next Gen Atp Finals di Milano. Il figlio d'arte (suo padre Christian è stato n.39 al mondo), predilige sicuramente i campi in terra dove ha ottenuto finora i migliori risultati e ha vinto il 60 % dei match disputati in carriera.

Il giocatore, che, vorrebbe essere il nuovo "King of Clay", ha parlato così: "Ho sempre ammirato il tennis di Nadal e di giocatori come Thiem, loro due giocano un tennis a grande intensità. Sin dall'ingresso in campo si ha l'impressione che loro possano vincere il match e il loro avversario sa che sarà molto difficile batterli sui campi di terra battuta e questo è il livello che voglio raggiungere.

Voglio che anche i miei avversari pensino a questo quando io li affronterò". Il tennista continua: "Tra i Next Gen sono quello che probabilmente si trova meglio sui campi di terra e devo sfruttare questa opportunità per i prossimi anni.

Tra i nuovi, solo Thiem, che è un po' più grande, gioca molto bene sui campi di terra, e, nei prossimi anni, potrò avere qualche importante chance"
Ruud, non ancora compiuti 18 anni, ottenne nel 2017 l'accesso alle semifinali a Rio de Janeiro e quest'anno ha invece raggiunto il terzo turno del Roland Garros, uscendo dopo 3 combattuti set con Roger Federer.

Dopo il match lo svizzero ha ricordato le sfide con il padre Christian ed ha avuto parole d'elogio per il giovane ventenne ammettendo che Casper ha ampi margini di miglioramento e che potrebbe presto entrare nella Top 20.
Christian Ruud è salito nel ranking come miglior tennista della storia norvegese e, riguardo al figlio, ha parlato così: "Penso che lui voglia diventare un giocatore Top e per fare questo deve riuscire a giocare bene su tutte le superfici.

Quest'anno il suo obiettivo era entrare nella Top 100 e lui ha deciso di giocare sopratutto sulla terra, dove ha maggiori possibilità. Con il suo lavoro mi sta dimostrando che può far bene su tutte le superfici".

Il tennista è pronto per disputare le Next Gen Atp Finals ed ha concluso cosi: "Sento che sono vicino al raggiungimento dei miei obiettivi. Devo solo continuare ad allenarmi duramente e i risultati alla fine arriveranno".