Tomas Berdych: "Orgoglioso della mia carriera nell'era dei tre fenomeni"


by   |  LETTURE 1932
Tomas Berdych: "Orgoglioso della mia carriera nell'era dei tre fenomeni"

Tomas Berdych è per alcuni considerato quasi un ex giocatore. Il ceco è ormai da anni alle prese con problemi fisici e potrebbe presto decidere di ritirarsi dal tour professionistico. In un'intervista a W Radio Colombia, Berdych ha parlato dei momenti migliori della sua carriera.

"E' difficile scegliere un momento topico ma vincere la Coppa Davis e raggiungere la finale di Wimbledon rimangono al top. Sono molto contento per essere stato costante, avendo avuto pochi alti e bassi. Ho giocato a un grande livello per molti anni e ho raggiunto la quarta posizione delle classifiche mondiali nonostante sia capitato nella stessa epoca di Federer, Nadal, Djokovic e Murray.

E' di questo che sono più orgoglioso" Sulla sua unica finale Slam a Wimbledon 2010: "Avevo battuto Roger e Novak. In finale ho affrontato un Rafa in straordinaria forma, molto più esperto di me e con tanti titoli Slam alle spalle.

E' stato un match difficile e lui ha meritato di vincere" Sulla mancanza di trofei Slam nel suo palmares: "Ci ho provato per tutta la mia carriera con tutte le mie forze. Non ho avuto successo. Con un grande servizio e un tennis molto aggressivo, sono riuscito a giocare alla pari coi migliori senza dipendere dalle loro decisioni e dai loro colpi. Solo così puoi batterli", ha concluso l'attuale numero 102 del mondo.