Medvedev: “Molti atleti russi hanno visto il mio match contro Rafael Nadal”


by   |  LETTURE 2137
Medvedev: “Molti atleti russi hanno visto il mio match contro Rafael Nadal”

Il ventitreenne Daniil Medvedev ha rivelato poche ore fa che la squadra russa di calcio, la notte della sua lunghissima finale degli Us Open contro Rafael Nadal, è rimasta tutta in piedi fino alle 4 del mattino a Mosca ad assistere alla sua partita, nonostante la sfida del giorno successivo valida per le qualificazioni dei campionati europei contro il Kazakhstan: “Ho ricevuto un sacco di messaggi su Instagram dagli atleti russi che ammiro.

Hanno detto che è stato bello e si sono congratulati con me per una bella esperienza. Non voglio fare nomi. Molti erano calciatori”. Poi, Medvedev ha parlato della propria programmazione dei prossimi tornei, mentre la stagione tennistica del 2019 volge lentamente al termine: “Ho intenzione di giocare tutti gli eventi che ho in programma: San Pietroburgo, Pechino, Shanghai.

Sono anche nell’entry list di Mosca e voglio giocare pure lì. Lo stesso vale per Vienna e Parigi. Questo è la mia programmazione fin’ora, ma potrebbe subire variazioni in base a come reagirà il mio corpo”.

L’allenatore russo Boris Sobkin ha infatti dichiarato: “Credo che Daniil stesso non sappia come si senta dopo quattro ore di fila. Ha giocato 23 partite in 40 giorni, è davvero pesante. Dalla mia esperienza so che una così lunga serie di partite può causare seri problemi di salute. Ma lui ha già dimostrato che per lui non ci sono limiti”.