Tomas Berdych, possibile ritiro a fine anno



by   |  LETTURE 4344

Tomas Berdych, possibile ritiro a fine anno

Sono passati soltanto poco più di due anni dall'ultima semifinale Slam per Tomas Berdych. Nel 2017 a Wimbledon il ceco si arrendeva con onore a Roger Federer, che avrebbe poi conquistato il suo ottavo trofeo a Church Road.

Il ceco agli US Open ha perso al primo turno contro il numero 394 del mondo qualificato Jenson Brooksby in quattro set. A fine gara Berdych ha ammesso di essere ancora alle prese con problemi fisici cronici: "Mi fa male l'anca e non posso muovermi come vorrei.

Non posso neanche bendarla ed è ancora peggio. Quindi parlare della partita non ha senso. Mi sono impegnato molto quest'estate e pensavo che avrei fatto qualcosa di buono agli US Open. Avevo delle aspettative" Alla domanda se abbia in programma di giocare nel 2020, ha risposto: "Quest'idea è sparita oggi.

Devo essere tra i primi 50 a fine anno per giocare i grandi tornei. Ma probabilmente non ce la farò. Spero di ricevere una wild card da San Pietroburgo e Zhuhai il mese prossimo, poi si vedrà" Intanto un altro che sta provando a mettere alle spalle gli infortuni è Grigor Dimitrov che ha battuto Andreas Seppi.

"La spalla adesso sta più o meno bene - ha raccontato il bulgaro - mi ha dato noie dalla off-season e ho dovuto cambiare qualcosa nella racchetta. Sento ancora dolore a tratti ma prima era davvero insopportabile. E' stato il mio primo grande infortunio in carriera"