La rinascita di Richard Gasquet: "Prima facevo fatica anche a camminare"


by   |  LETTURE 6236
La rinascita di Richard Gasquet: "Prima facevo fatica anche a camminare"

Richard Gasquet sembrava quasi un giocatore finito fino a qualche a tempo fa. A inizio anno l'ennesima operazione, all'inguine, e un lento recupero che lo ha tenuto fuori dai campi fino a inizio maggio. A Cincinnati, approfittando anche dei diversi big assenti o eliminati, il 33enne francese ha raggiunto la semifinale dopo una vittoria in tre set sul neo top ten Roberto Bautista Agut.

In conferenza stampa Gasquet ha ricordato quali erano i suoi pensieri quando è andato sotto i ferri: "La mia intenzione non era quella di ritirarmi, ma ovviamente ero spaventato. Non sai mai cosa può succedere quando fai un'operazione.

Non sai mai se tornerai a giocare di nuovo. A volte era difficile anche camminare. Ho avuto momenti difficili ma mi sono allenato tanto. Ho provato a recuperare, a giocare partite e partite. Giorno dopo giorno mi sono sentito meglio e la scorsa settimana ho battuto Nishikori.

La mia fiducia è salita. Non credo di essere meglio rispetto a quando ero numero sette del mondo, perchè fisicamente devo recuperare ogni giorno, ogni torneo. Se a 20 anni il fisioterapista non lo vedevo spesso, ora deve trattarmi alla fine di ogni match.

Non è facile tornare dopo sei mesi di stop, so cosa ho passato quindi quando sono entrato in campo oggi volevo solo godermi il momento e lottare. A maggio avrei firmato subito per fare semifinale a Cincinnati" Prossimo ostacolo, David Goffin. E Gasquet non parte di certo sfavorito.