Andy Murray: "Agli US Open niente singolare, solo misto e doppio"


by   |  LETTURE 1412
Andy Murray: "Agli US Open niente singolare, solo misto e doppio"

Andy Murray è tornato a competere in singolare per la prima volta dalla sconfitta nel primo turno degli Australian Open contro Roberto Bautista Agut che sembrava poter essere l'ultimo match della sua carriera. A Cincinnati il britannico ha perso contro Richard Gasquet con un duplice 6-4 e in conferenza stampa ha così giudicato la sua prestazione discreta ma non di certo soddisfacente per un campione come lui.

"Penso sia andata bene. Avrei voluto fare meglio tante cose nella partita ma bisogna essere realistici e avere basse aspettative - ha detto Murray -. A fine partita ho sentito le gambe un po' pesanti. Richard usa tutti gli angoli del campo, è uno dei migliori in questo.

Quindi mi sono dovuto muovere molto lateralmente e andando in avanti non ho fatto granchè bene. Quando ha giocato le palle corte, a volte non sono nemmeno partito, e questo non ha niente a che vedere con l'anca. Spero che qualche altra settimana di allenamenti e partite possa aiutarmi a migliorare"

Alla domanda se giocherà gli US Open in singolare, Murray ha risposto: "No. Speravo che potessero fino alla fine riservarmi una wild card in modo da vedere come mi sentivo giocando di più e allenandomi di più, ma oggi è il termine ultimo e non volevo che aspettassero per colpa mia.

Forse giocherò a Winston Salem ma agli US Open soltanto misto e doppio. Sono contento di essere tornato a giocare, voglio tornare a un livello alto e il fatto che io sia qui deluso è una buona cosa. Spero di fare meglio la prossima volta", ha concluso Andy.