Simona Halep: "Inizio a sentirmi a mio agio sull'erba"


by   |  LETTURE 3089
Simona Halep: "Inizio a sentirmi a mio agio sull'erba"

Cinque anni dopo l’ultima volta, Simona Halep è tornata in semifinale a Wimbledon. La giocatrice rumena ha liquidato la cinese Shuai Zhang soffrendo solo nel primo set e giovedì affronterà Elina Svitolina per raggiungere l’ultimo atto.

“Beh, mi aspettavo che lei giocasse molto bene, mi aveva battuto negli ultimi due precedenti. Ero un po’ nervosa prima del match, un pochino stressata, sapevo che avrebbe colpito molto forte. Sapevo che dovevo essere al 100% su ogni palla, ho continuato a lottare e da lì ho iniziato a spezzare il suo ritmo, soprattutto nel secondo set” – ha commentato l’ex numero 1 del mondo.

Non ci sono dubbi che Simona abbia effettuati grandi progressi su questa superficie: “Sono una persona diversa ora, è cambiato tutto, ho molta più esperienza e sicurezza, amo l’erba, anche se è la prima volta che lo dico.

Penso che la prossima partita sarà difficile, ma la affronterò come ho fatto sinora. Sono rilassata, felice e motivata a vincere. Mi aspetto un match duro contro Svitolina, devo solo cercare di dare il massimo per portare a casa il successo”.

Halep ha analizzato le differenze tra l’erba e le altre superfici: “È un po’ pericoloso quando giochi sull’erba perché i tuoi piedi non sono mai davvero stabili come quando sei sulla terra battuta o sul cemento.

Preferisco le altre superfici, ma ora ho iniziato a sentirmi a mio agio anche qui. Adesso mi sento più sicura, anche dal punto di vista mentale, so cosa fare quando arriva la pallina e questo è un aspetto importante”.

La minore pressione sulle sue spalle ha giovato, come confermato dalla stessa Simona: “Sì, la pressione è diminuita. Si tratta di una nuova esperienza per me. Sono venuta qui rilassata, motivata e felice di stare in campo. Penso che tutti questi fattori mi aiutino molto”.