Bajin: "Separazione da Osaka devastante. Ma potremmo tornare insieme"



by   |  LETTURE 3716

Bajin: "Separazione da Osaka devastante. Ma potremmo tornare insieme"

Nel suo nuovo libro intitolato 'Rinforza la tua mente: 50 abitudini per un cambiamento mentale', l'allenatore Sascha Bajin ha raccontato la sua "folle avventura" con Naomi Osaka nell'anno e mezzo di collaborazione tra lui e la giapponese.

Sotto la sua guida, Osaka ha vinto il suo primo titolo in carriera a Indian Wells nel marzo 2018, poi il suo primo Slam, lo US Open nello stesso anno, e a gennaio gli Australian Open. "Per ora fa male essermi separato da lei, ma non ho rimorsi - ha raccontato Bajin -.

Mi piace pensare che non sia finita e che potremmo lavorare di nuovo insieme. Diverse volte un giocatore e un allenatore si sono separati e poi riuniti, quindi non sarebbe la prima volta. Non sarebbe anormale. Naomi sta prendendo una strada diversa ora, e anch'io, ma nessuno sa cosa potrà accadere in futuro.

Ho messo tanto amore, emozione e dedizione nel lavorare con Naomi, e sono orgoglioso di ciò che ha realizzato. Non mi viene in mente un altro lavoro in cui una persona può decidere in qualsiasi momento di concludere il proprio rapporto professionale con il proprio assistito come nel tennis.

Proprio per questo quando il manager di Naomi mi ha informato che il nostro lavoro era finito, sono rimasto devastato", ha concluso Bajin, attualmente coach della francese Kristina Mladenovic.