Barty: "Sono fiera di me". Vondrousova: "Torneo indimenticabile"


by   |  LETTURE 1824
Barty: "Sono fiera di me". Vondrousova: "Torneo indimenticabile"

Ashleigh Barty sta vivendo il momento migliore della sua carriera. La giocatrice australiana ha raggiunto la finale del Roland Garros piegando in rimonta la teenager Amanda Anisimova dopo aver gettato alle ortiche il primo set.

La numero 8 WTA era avanti 5-0, ma ha finito per cedere il parziale al tiebreak tra lo sgomento generale. “Dopo il primo set, sono riuscita a reagire. La fine del primo set ha rappresentato il momento più complicato del match.

Ho alternato momenti di ottimo tennis a frangenti orribili, ma sono stata in grado di esprimermi al meglio quando contava” – ha analizzato Barty in conferenza stampa. Le condizioni atmosferiche hanno reso tutto più difficile: “Non era facile giocare oggi.

Sono orgogliosa di essere riuscita a portarla a casa. Ho trovato la strada giusta dopo aver buttato il primo set. Ora mi godo quest’incredibile opportunità”. Per Barty si tratta della prima finale in carriera in uno Slam: “È incredibile il percorso che ho intrapreso negli ultimi tre anni, da quando ho deciso di tornare a giocare a tennis.

Penso di essere stata molto costante, soprattutto quando ne avevo bisogno. Giocare più giorni consecutivi ha anche i suoi vantaggi, puoi mantenere la stessa routine. Con Craig Tyzzer abbiamo lavorato duramente per arrivare fino a qui.

Mi sto divertendo”. Ad attenderla in finale c’è Marketa Vondrousova, capace di raggiungere l’ultimo atto all’età di soli 19 anni. Un traguardo tanto inaspettato quando grandioso: “È fantastico, non avrei mai immaginato una cosa del genere.

Questa è certamente la settimana più bella della mia vita, sono molto felice. All’inizio ero un po’ nervosa, ma ho cercato di rimanere positiva e giocare meglio. Sono contenta anche del modo in cui ho gestito il tiebreak, visto che nei quarti avevo commesso un doppio fallo sul match point.

Ma stavolta sono orgogliosa del modo in cui ho concluso questo incontro” – ha commentato la stellina ceca. A Vondrousova è stato chiesto un parere sul fatto di non aver giocato sul Centrale: “È strano che una semifinale venga programmata su un campo secondario.

Sono comunque felice di aver vinto. Ho provato a non pensarci. Adesso giocherò per la prima volta sul Philippe Chatrier”. Non poteva mancare una riflessione sulla prossima avversaria: “Abbiamo già giocato due volte contro, una volta sull’erba e una volta sul cemento.

Ora è una Top 10 e sta giocando un ottimo tennis. È capace di variare molto il ritmo da fondo campo, sarà un match interessante”.