Anisimova: "Voglio rimanere concentrata". Halep: "Ho sofferto la pressione"


by   |  LETTURE 3937
Anisimova: "Voglio rimanere concentrata". Halep: "Ho sofferto la pressione"

La grande rivelazione del Roland Garros femminile è senza dubbio Amanda Anisimova, capace di approdare in semifinale all’età di 17 anni. La giovanissima statunitense si è tolta anche lo sfizio di eliminare nei quarti la campionessa uscente Simona Halep, ex numero 1 del mondo e principale indiziata a sollevare il trofeo.

“È pazzesco, non posso credere a quello che è successo oggi. Soltanto la possibilità di affrontare Simona era incredibile. Sapevo che non sarebbe stato un match facile perché lei è un’atleta fantastica.

Ho provato ad esprimere il mio miglior tennis e ad essere più aggressiva rispetto al solito. Sono molto contenta di averla portata a casa. Ogni volta che andavo in vantaggio, sapevo che dovevo rimanere concentrata perché lei poteva rimontare in qualsiasi momento.

Pensavo a giocare bene ogni punto e a rimanere tranquilla. Poi, quando mi sono avvicinata al traguardo, è diventato tutto più difficile a causa della tensione. I nervi mi hanno condizionata un po’, ma alla fine ce l’ho fatta” – ha spiegato un’emozionata Anisimova in conferenza stampa.

Ad attenderla domani c’è l’australiana Ashleigh Barty: “Non ci ho mai giocato contro, ma non vedo l’ora. Sarà certamente una grande partita. L’ho vista giocare molte volte e credo che sia davvero forte.

Sono felice per tutto ciò che sta accadendo, ma non voglio spingermi troppo in là. La mia mente è focalizzata solo sul match di domani”. Molto delusa Simona Halep, che non potrà difendere il titolo conquistato lo scorso anno.

“Mi aspettavo una livello molto alto da parte sua, ha meritato di vincere. Mi sento molto triste, come sempre quando perdo una partita così importante. Ciò che mi fa più arrabbiare è non essere riuscita ad esprimere il mio miglior tennis.

Il bilancio del torneo non è male, arrivare fino a qui è comunque positivo” – ha dichiarato la rumena. Halep ha ammesso che la pressione le ha giocato un brutto scherzo: “Mi sentivo nervosa, non sono stata in grado di gestire bene la pressione.

Non mi muovevo bene sul terreno di gioco e questo aspetto ha influenzato tutto il mio tennis”. Infine i complimenti alla rivale: “Sono rimasta sorpresa di quanto fosse calma, ha dimostrato di poter giocare bene nei tornei più importanti e ha una grande chance in questo Roland Garros.

Colpisce forte e riesce a trovare profondità, ha meritato il successo oggi”. Battendo in due set Madison Keys, Barty ha raggiunto per la prima volta le semifinali in uno Slam. “Probabilmente è stato il mio miglior match in questa stagione.

Non ho avuto particolari difficoltà e ho impedito a Madison di fare il suo gioco. È incredibile raggiungere la semifinale di uno Slam, e lo è ancora di più se ci riesci sulla superficie meno congeniale alle tue caratteristiche” – ha commentato l’australiana.