Rod Laver: "Il Roland Garros è l'ostacolo più grande in ottica Grande Slam"


by   |  LETTURE 4114
Rod Laver: "Il Roland Garros è l'ostacolo più grande in ottica Grande Slam"

Nel corso di una conferenza stampa tenuta in occasione del 50mo anniversario del suo ultimo trionfo al Roland Garros, Rod Laver ha parlato della possibilità che Novak Djokovic possa completare il Grande Slam. “Novak mi meraviglia con la sua abilità e costanza” ha commentato il dodici volte campione Slam.

“Quando lo vedo giocare, noto che il suo tennis non è bang, bang, bang, ace e volée: lui vince tutti i punti dalla linea di fondo. È molto fedele al suo stile di gioco. Ha già detenuto tutti e quattro gli Slam in passato e ha vinto gli ultimi tre. Adesso ha la possibilità di fare il Calendar Grand Slam.

Per me, se riesce a vincere qui a Parigi, ha ottime possibilità di farcela”. Per Laver, l’ostacolo più grande è rappresentato proprio dal Roland Garros. “Penso che il Roland Garros sia il torneo più complicato per completare il Grande Slam” ha infatti commentato l’australiano.

“Devi essere fortunato e giocare il tuo miglior tennis al momento giusto, senza infortuni, senza malattie, senza raffreddore, e tutto questo per nove mesi se vuoi fare il Grande Slam”. Laver ha infine parlato dell’importanza della tenuta mentale nel tennis di oggi.

“Se pensi di vincere facilmente una partita, la perderai subito. Ci sono tanti giocatori forti che perdono al primo o al secondo turno perchè già pensano di essere in finale” ha detto l’australiano.

“Questo è uno sport in cui devi moderare i tuoi pensieri, devi vincere partite, non importa come. Devi approcciare un torneo pensando di voler vincere una partita per volta, e poco a poco puoi guadagnare fiducia”.