Barazzutti su Fognini: "Top10 strameritata, ma Fabio non deve fermarsi qui"


by   |  LETTURE 2114
Barazzutti su Fognini: "Top10 strameritata, ma Fabio non deve fermarsi qui"

La sconfitta subita da Stan Wawrinka per mano di Roger Federer ai quarti di finale del Roland Garros, dopo quella di Juan Martin del Potro contro Karen Khachanov agli ottavi, ha consentito a Fabio Fognini di coronare il sogno top 10.

Un sogno che al tennis italiano mancava da ben 41 anni: era il 1978, e l’ultimo tennista azzurro a riuscire nell’impresa fu Corrado Barazzutti. Lo stesso Barazzutti, che oggi siede nel box di Fabio, ha parlato a Parigi dello straordinario traguardo raggiunto dal ligure.

“Giusto così” ha esordito il Capitano di Coppa Davis in un’intervista pubblicata sul sito FIT. “Fabio strameritava di centrare questo traguardo. E adesso non deve fermarsi qui, perché può e deve fare ancora meglio”.

Secondo Barazzutti, il turning point della stagione (e forse della carriera) di Fabio è stato proprio il trionfo a Monte Carlo, che lo ha reso più sicuro dei propri mezzi e più forte mentalmente. “Dopo la vittoria a Monte Carlo, ha preso consapevolezza di essere un giocatore che può ottenere grandi risultati, non solo qualche exploit.

È sempre più convinto della propria forza, delle sue qualità. Non che prima non lo sapesse, ma un Masters 1000 non lo aveva mai vinto in passato. Adesso ha acquisito una dimensione positiva di se stesso, è più forte caratterialmente.

Questo è un aspetto fondamentale, perché gli fornisce la serenità per superare i momenti negativi, che durante una partita possono capitare. Quando gioca come sa, non è secondo a nessuno, è tra i più forti del mondo. E questo non lo dico io, ma i suoi avversari” ha concluso l’ex numero 7 del mondo.