Fognini: "È un brutto momento, non mi pongo obiettivi. Torno a Montecarlo"


by   |  LETTURE 3491
Fognini: "È un brutto momento, non mi pongo obiettivi. Torno a Montecarlo"

Dal nostro inviato a Miami

La corsa di Fabio Fognini al Miami Open si è interrotta bruscamente al terzo round. Troppo solido Roberto Bautista-Agut per l’attuale versione del ligure, incapace di sfruttare per ben due volte un break di vantaggio nel secondo set.

“La verità è che ho avuto parecchie occasioni, soprattutto nella seconda metà di gara. Anche nel primo ero riuscito a recuperare il break, ma ho perso nuovamente il servizio subito dopo.

Nel secondo parziale sono stato sempre avanti ma non sono riuscito a chiuderla. Contro un giocatore come lui non te lo puoi permettere, specialmente in questo periodo” – ha commentato Fabio ai microfoni di Tennis World Italia.

A tenere banco sono anche le condizioni fisiche del taggiasco, che oltre alla solita caviglia, ha accusato anche un problema al gomito nel corso del match. “Sento un pochino di dolore, ma non dovrebbe essere niente di serio, almeno credo.”

Fognini si ripresenterà sulla terra rossa: “Io continuo a giocare, fisicamente mi sento meglio e proverò a dare il massimo come sempre. Dopotutto l’anno è appena iniziato. Non mi pongo obiettivi. Il prossimo torneo sarà Montecarlo e da lì giocherò fino a Parigi.” Ricordiamo che il numero 17 del mondo ha in programma ben sei tornei prima del Roland Garros, ma non è escluso che possano esserci variazioni.

L’azzurro non ha voluto esprimersi sulla candidatura di Torino per le ATP Finals, con il verdetto decisivo atteso fra pochissimi giorni. Il doppio insieme a Novak Djokovic a Indian Wells ha fornito lo spunto per una domanda sugli scossoni nel Board ATP: “Non voglio entrare in questioni politiche. Il mio desiderio è concentrarmi soltanto sul tennis, che già non è facile. Tutto il resto non mi interessa” – ha replicato Fognini.