Serena Williams critica il sistema di punti WTA


by   |  LETTURE 3588
Serena Williams critica il sistema di punti WTA

In una recente intervista, Serena Williams ha criticato il sistema di punti WTA. L’americana rimase lontana dai campi per 14 mesi dopo aver vinto gli Australian Open 2017, e tornò a giocare nel 2018 ad Indian Wells.

Proprio durante il BNP Paribas Open di quest’anno, Serena ha dichiarato: “Quando sono tornata a giocare dopo la pausa per maternità, sono stata penalizzata per il tempo trascorso lontano dal circuito. Il mio ranking crollò e da numero 1 del mondo mi ritrovai numero 453.

Questo ha implicato per me un tabellone più duro al Roland Garros, il che portò ad un infortunio ai pettorali che mi costrinse al ritiro. Ho combattuto con tutta me stessa, riuscendo ad arrivare in finale a Wimbledon poche settimane dopo, ma ho anche combattuto pubblicamente contro un sistema di punteggio nel ranking che è sbagliato.

Dobbiamo smettere di penalizzare le donne quando interrompono la loro carriera perchè hanno dei figli”. Serena ha 37 anni, ma non vede ancora la fine della propria carriera. “I miei sogni sono appena cominciati, ed essere madre adesso fa parte di tutto questo” ha infatti commentato la 23 volte campionessa Slam.