Sloane Stephens: "Sto attraversando un periodo di transizione"


by   |  LETTURE 1217
Sloane Stephens: "Sto attraversando un periodo di transizione"

Sloane Stephens sta attraversando un periodo davvero complicato. Nel 2019, l’ex campionessa degli US Open è infatti riuscita a racimolare appena cinque vittorie in cinque tornei: fatta eccezione per gli Australian Open, dove la sua avventura si è arrestata agli ottavi di finale per mano di Anastasija Pavlyuchenkova, la statunitense ha collezionato due eliminazioni al secondo turno (Sydney e Acapulco) e due al primo turno, tra le quali quella recentissima patita ad Indian Wells.

Una lezione durissima subita per mano della svizzera Voegele, che in appena 70 minuti le ha rifilato un impietoso 6-3 6-0. L’allontanamento del vecchio coach, Kamau Murray, deciso sullo scorcio della scorsa stagione, non ha fin qui prodotto i risultati sperati, anzi: Stephens è ancora alla ricerca di un allenatore, e la classifica resta ottima solo grazie ad alcuni grandi acuti dello scorso anno (finali a Parigi e Singapore su tutti).

La classe ’93, tuttavia, non ha fretta di aggiungere una nuova figura al proprio team, senza prima essere sicura che si tratti di quella giusta. “Non ho intenzione di correre alla ricerca di un allenatore finchè non trovo uno che mi si addica, con il quale mi trovi bene e abbia un bel rapporto” ha infatti dichiarato Stephens dopo la delusione di Indian Wells.

Credo di essere in un periodo di transizione, le cose stanno andando diversamente rispetto al passato, ma cerco di non pensarci e di guardare avanti. Ci sono dei giorni in cui tutto sembra essere uno schifo, ma sono sicura che la situazione migliorerà: magari non la prossima settimana, ma di certo nei mesi successivi”.