Stephens: "Affrontare Venus e Serena Williams è stato un onore"


by   |  LETTURE 1309
Stephens: "Affrontare Venus e Serena Williams è stato un onore"

Durante una conferenza stampa all’inizio di quest’anno, Sloane Stephens ha spiegato come ci si senta a giocare in un’epoca in cui diverse generazioni si scontrano. La tennista americana ha ammesso che si tratta di qualcosa di insolito, favorito dalla maggiore longevità dei giocatori moderni.

“È piuttosto strano, onestamente. Ma ho come ho già detto, per la mia carriera, essere in grado di giocare contro Venus e Serena Williams è davvero incredibile, così come poter dire di aver affrontato Osaka, Pennetta, Safarova e Radwanska” – ha dichiarato la campionessa degli US Open 2017.

“Sono capitata in un’era ricca di grandissime giocatrici e ho avuto il piacere di sfidarle, mentre a tante giovani questo onore non capiterà. Le ragazze che ora hanno 16 o 17 anni non giocheranno mai contro Venus e Serena o contro Li Na e Kim Clijsters, mentre io sono abbastanza grande da aver incontrato sia le veterane che alcune delle più giovani.

Quindi penso che sia fantastico. Sento di aver fatto un buon lavoro. Non potevo chiedere un tempismo migliore” – ha aggiunto la 25enne di Plantation, il cui 2019 non è iniziato in maniera brillantissima.

Stephens non è mai andata oltre gli ottavi fino a questo momento, deludendo soprattutto agli Australian Open dove si è arresa in rimonta ad Anastasia Pavlyuchenkova.