Simona Halep ricorda l'intervento al seno: "La mia famiglia era spaventata"


by   |  LETTURE 12102
Simona Halep ricorda l'intervento al seno: "La mia famiglia era spaventata"

In un’intervista concessa a The Guardian, Simona Halep ha parlato dell’intervento chirurgico a cui si sottopose qualche anno fa per ridursi il seno e muoversi meglio in campo. Sacrificio che ha poi pagato, visto che la rumena è diventata numero 1 del mondo e ha vinto il suo primo Slam al Roland Garros, lo scorso anno, battendo Sloane Stephens in finale.

La mia famiglia era spaventata” ha rivelato Halep. “Io non lo ero perchè sapevo che dovevo farlo per il tennis. Il mio sogno era semplicemente essere la migliore. In effetti, dopo ero molto più leggera e i miei problemi alla schiena passarono.

Perciò è stata la decisione migliore. Mi sono impegnata al 100% e ho fatto tutto questo per il tennis”. Halep ha poi ricordato anche un’altra situazione in cui si è ritrovata sul letto di un ospedale: dopo la logorante finale degli Australian Open 2018, che la rumena perse contro Caroline Wozniacki dopo una battaglia di più di tre ore.

Dopo la finale, finii la conferenza stampa intorno alle 10 di sera e poi mi fecero un controllo antidoping” ha raccontato la rumena. “Non riuscivo a produrre un campione di urine perchè ero disidratata.

Mi fecero un prelievo. In albergo cominciai a tremare e mi portarono in ospedale. Mia madre era preoccupata e mi disse che, fosse stata in me, avrebbe smesso di giocare e si sarebbe semplicemente goduta la vita. Sono stata davvero male per tre mesi, ero esausta e non riuscivo a recuperare pienamente. Ma sono orgogliosa di aver giocato al mio limite”.