Bautista Agut: "Quando ero junior non amavo la vita da tennista"


by   |  LETTURE 964
Bautista Agut: "Quando ero junior non amavo la vita da tennista"

Roberto Bautista Agut è stato protagonista di un incredibile avvio di stagione. Lo spagnolo ha vinto il torneo ATP di Doha, battendo tra l’altro Novak Djokovic in semifinale, ed ha raggiunto i quarti di finale agli Australian Open vincendo numerose battaglie al quinto set.

Sono stato circa due mesi in Spagna, ed ho effettuato un’ottima pre-season” , ha detto Bautista Agut in una recente intervista. “È rigenerante per me e la mia squadra tornare a casa dopo dieci mesi in giro per il mondo, abbiamo gestito molto bene il periodo di pausa.

Ho fatto una buonissima preparazione, lavorando sempre molto duramente. Il mio obiettivo è sentirmi bene fisicamente e mentalmente, solo in queste condizioni posso migliorare ed avvicinarmi alla top ten. Quando ero junior non ero contento della vita da tennista.

Il torneo di Dubai è speciale per me. Gli ultimi vincitori dell’evento penso siano tutti i migliori tennisti dell’era, e questo mi rende molto felice”. Nel frattempo, Colm McLoughlin, vice presidente esecutivo e amministratore delegato del torneo di Dubai, ha elogiato Bautista Agut per le sue prestazioni.

“I giocatori spagnoli hanno avuto grande successo a Dubai. Penso ad Alex Corretja, Juan Carlos Ferrero e Rafael Nadal che hanno vinto il titolo. Bautista Agut è chiaramente un nome degno da aggiungere alla lista dei suoi grandi compatrioti”.

Anche il direttore del Dubai Tennis Championships Salah Tahlak si è voluto complimentare con il tennista spagnolo, che difenderà il titolo vinto lo scorso anno in finale contro Lucas Pouille dal 25 febbraio.

“Ha giocato incredibilmente bene per tutta la settimana nel 2018 ed è stato un piacere vederlo trionfare. Sarà un avversario duro per tutti gli altri giocatori”.