Osaka: "Vincere gli Australian Open non è il mio primo pensiero"



by   |  LETTURE 1043

Osaka: "Vincere gli Australian Open non è il mio primo pensiero"

Gli Australian Open saranno il primo Major in cui Naomi Osaka si presenterà da campionessa Slam. E Melbourne rappresenta per la giovane giapponese un luogo davvero speciale. “Ogni volta che vengo qui sono felice perchè questo è il primo Slam in cui sono riuscita ad accedere al tabellone principale, dopo aver superato le qualificazioni” ha detto infatti Osaka in conferenza stampa.

Ho tanti ricordi speciali qui; in più si gioca sul cemento, che è la mia superficie preferita. Allenarmi qui mi dà sensazioni positive”. La giapponese ha vinto l’ultimo Major giocato, ma questo non cambia il suo modo di vivere la vigilia degli Australian Open.

Provo le stesse emozioni di prima” ha infatti commentato Osaka. “Adesso vengo a parlare nella sala principale, i fan vogliono fare più foto, queste cose sono cambiate. Ma la routine è sempre la stessa, con gli allenamenti, la palestra etc.

Certo, nessuno vuole perdere al primo turno in uno Slam. Questo è il mio primo obiettivo. Guardando oltre, sono stata al terzo turno 100 milioni di volte, e quello sarebbe l’obiettivo. Poi sperabilmente le semifinali.

E allora si potrebbe iniziare a pensare alla finale e alla vittoria. Ma ci sono talmente tante giocatrici forte in tabellone, e so che tutte vogliono vincere questo torneo. Il mio primo pensiero, il più immediato, non è vincere”.

Molte giocatrici vedono Serena Williams come la grande favorita? “Senz’altro” ha risposto la classe ’97. “Ma c’è un intero gruppo di tenniste che penso siano molto difficili da affrontare per tutte, specialmente a livello Slam”.

Osaka ha poi parlato della notizia che ha sconvolto il mondo del tennis: l’annuncio del ritiro di Andy Murray. “All’inizio, non riuscivo a crederci perchè mi sembra di vederlo giocare da così tanto tempo” ha dichiarato la nipponica.

È strano quando qualcuno annuncia il proprio ritiro. Io mi sono sentita molto triste, non ci siamo mai parlati prima di Brisbane, ma lì abbiamo cominciato ed è stato così bello. Lui è una persona straordinaria, e adesso mi sento come se avessi perso - lui non è ancora un amico - ma qualcuno che poteva diventare un amico.

So che è stato anche una fonte di ispirazione per tante persone, perciò è molto triste”. Naomi ha infine indicato il suo più grande obiettivo per questa stagione. “Essere più matura, intendo proprio matura come persona.

Sento di esserlo sotto certi aspetti, ma sotto altri mi sembra di avere una mentalità da bambina di tre anni”.