Halep: "Sono cambiate tante cose, adesso mi sento una vera numero uno"


by   |  LETTURE 1261
Halep: "Sono cambiate tante cose, adesso mi sento una vera numero uno"

Un anno può cambiare tutto. Senza cambiare niente. Anche nella paradossale storia di Simona Halep, che ha spezzato un fastidiosissimo tabù Slam a Parigi. Naturalmente non senza fermarsi bruscamente in estate e interrompere la collaborazione con Darren Cahill. La rumena – che dovrà difendersi dagli attacchi di praticamente tutte le prime dieci giocatrici del mondo – si è in qualche modo dichiarata nuova. “Le cose sono diverse. Sono riuscita a fare quello che volevo. Adesso sento davvero di essere una vera numero uno – ha confessato – “Perché come ho sempre detto, senza uno Slam non lo si è mai davvero”.

Un tentativo in solitario è allo stato attuale il più opportuno: “Trovo difficile lavorare con una persona diversa ogni giorno. Soprattutto perché mi lego. Ogni volta che qualcuno entra nel team, devo dargli il 100%. E non credo di esserne ancora in grado, per il momento sto bene da sola”. E il passo falso a Sydney, comunque, non rientra tra i problemi: “Sto bene, ma con problemi del genere non si ha mai la sicurezza. Vedremo.”

Kanepi all’esordio, Venus e Serena solo sulla strada verso gli ottavi di finale. “Volete davvero che vi dica cosa penso?” ha glissato con un sorriso la numero uno del mondo. “In questo momento non voglio pensare al tabellone e nemmeno alla finale dell’anno scorso. Ci sono tante cose che ho imparato, so come gestire le cose”.