Cahill: "Per Halep è stato più difficile rimanere n.1 che vincere uno Slam"


by   |  LETTURE 796
Cahill: "Per Halep è stato più difficile rimanere n.1 che vincere uno Slam"

Per Simona Halep il 2019 sarà un anno ricco di nuove sfide. La tennista rumena dovrà difendere la prima posizione del ranking WTA ed imporre il propio gioco nei tornei del Grande Slam senza il suo storico allenatore Darren Cahill.

In una recente intervista, Halep ha analizzato la sua stagione e i suoi miglioramenti sotto diversi punti di vista. “È stato un anno incredibile. Caratterizzato da momenti negativi, ma soprattutto da momenti positivi.

È stato davvero emozionante. Quando ho perso la finale a Melbourne sapevo che sarebbe stato difficile tornare più forte, ma ho lottato duramente e sono riuscita a realizzare i miei obiettivi e a vincere il mio primo titolo del Grande Slam al Roland Garros.

Sono molto orgogliosa, perché è stato molto difficile terminare l’anno da numero uno del mondo”. Anche Cahill, ormai suo ex allenatore, ha voluto esprimere il proprio parere sulla stagione disputata dalla rumena.

Rimanere in cima alla classifica è stato più difficile che vincere un Major. Ha subito un delicato infortunio alla schiena che ha condizionato il suo finale di stagione. Non ha infatti potuto competere alle WTA Finals di Singapore.

È stato duro per lei rinunciare ad un torneo così importante, ma ha dovuto assimilare la cosa e guardare il tutto da un punto di vista positivo. Penso sia stato giusto fermarsi, perché ha ancora molto da dare al tennis”.