Il Ceo dell'ATP spera che i nuovi talenti sboccino definitivamente nel 2019


by   |  LETTURE 913
Il Ceo dell'ATP spera che i nuovi talenti sboccino definitivamente nel 2019

In una rubrica per Gulf News, l'amministratore delegato e presidente della ATP Chris Kermode ha analizzato la stagione 2018 e ha anche parlato della stagione 2019. Quest'anno molti giovani giocatori hanno vinto titoli come Alexander Zverev e Karen Khachanov, e il prossimo anno molti altri potrebbero aver la meglio sui veterani, cioè Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic.

"Guardando alla stagione 2019, possiamo aspettarci un altro affascinante capitolo nel nostro grande sport", ha scritto Kermode. "Il tennis professionistico maschile ha avuto negli anni una notevole capacità nel produrre coerentemente trame coinvolgenti, e il 2019 promette di non essere diverso.

Siamo fortunati ad assistere ad un intrigante periodo di transizione nel tennis maschile: da un lato, abbiamo icone globali che sono ferme in vetta al gioco; e dall'altra, un'onda di talento di giocatori più giovani, guidata da artisti del calibro di Zverev, Tsitsipas, Karen Khachanov e molti altri che sembrano destinati a raccogliere l’eredità per gli anni a venire. Il 2019 sarà l'anno in cui la prossima generazione sfonda i più grandi palcoscenici del nostro sport? Sarà affascinante vedere come tutto si svolgerà e speriamo che vi uniate a noi nel 2019 per quella che promette di essere un'altra stagione da brivido".

Kermode ha anche rivelato alcuni dettagli sul calendario ATP: "Ulteriori step saranno considerati nei prossimi mesi per determinare il futuro delle ATP Finals dopo il 2020, con una lista finale delle città ospitanti candidate che saranno annunciate a metà dicembre.

L'evento di fine stagione ha goduto di uno straordinario successo all'O2 di Londra negli ultimi 10 anni, e c'è un grande interesse a livello mondiale per il luogo che le ospiterà dopo il 2020, con 40 città in 29 paesi che manifestano interesse".