McEnroe rifiutò un milione di dollari per protestare contro l'apartheid


by   |  LETTURE 3675
McEnroe rifiutò un milione di dollari per protestare contro l'apartheid

La leggenda del tennis americano John McEnroe ha ricordato il momento in cui ha rifiutato un milione di dollari per giocare contro Bjorn Borg in Sud Africa nel 1980. Quell’anno i due diedero vita ad un’incredibile finale a Wimbledon, vinta da Borg in cinque set.

In un’intervista con il giornalista Graham Bensinger, McEnroe ha detto di aver rifiutato l’offerta per protestare contro la politica dell’apartheid istituita dal governo del Sud Africa. “Valeva tanto, ma sono orgoglioso di aver preso quella decisione in quel momento” , ha detto John.

“Pensando a me stesso era una quantità incredibile di denaro, ma sapevo il motivo per il quale li stavano offrendo. Per approfittare di me e fare propaganda. Avevo 21 anni, non volevo diventare il pedone di quella faccenda.

Quindi sono orgoglioso di questo. Non è stata una decisione così difficile, non avevo bisogna ancora di tutti quei soldi. Penso sia stata una delle migliori decisioni prese nella mia carriera”. McEnroe, che divenne famoso per le sue reazioni in campo, ha parlato anche del suo incontro con Nelson Mandela.

È stata la persona più straordinaria che abbia mai incontrato. Aveva queste grandi mani che sembravano molto calde. Era come un angelo sulla terra”.