Andy Murray salterà Shanghai e Bercy: "Punto ad essere al top per il 2019"


by   |  LETTURE 1214
Andy Murray salterà Shanghai e Bercy: "Punto ad essere al top per il 2019"

In un video pubblicato su Facebook, Andy Murray ha dichiarato la sua strategia per i prossimi mesi. Il britannico ha deciso di limitare gli impegni nell’ultima parte di questa stagione, con l'obiettivo di presentarsi “nella migliore condizione possibile” ai primi appuntamenti della prossima.

Tradotto in termini di programmazione, questo significa che il due volte campione olimpico chiuderà il 2018 con i due tornei di Shenzhen e Pechino delle prossime due settimane, saltando i due Masters 1000 in programma ad ottobre, vale a dire Shanghai e Bercy.

Una mossa precauzionale e decisamente condivisibile, visto che lo scorso gennaio lo scozzese ha subito un’operazione all’anca, rientrando nel circuito a giugno e giocando appena nove partite in tutta la stagione.

Il suo ritorno sul palcoscenico del Grande Slam è avvenuto agli ultimi Us Open, dove un Murray inevitabilmente lontano dal livello del 2016 è uscito di scena al secondo turno contro Verdasco. “Ho bisogno di un lungo periodo di allenamento e preparazione per potermi presentare nella migliore condizione possibile all’inizio della prossima stagione e per poter tornare a competere per i tornei più importanti” ha detto Murray, attualmente numero 308 del mondo, nel video.

Ho quindi intenzione di allenarmi duramente e di fare qualche passo in avanti. Gli ultimi mesi sono stati davvero positivi, ho avvertito di aver fatto grandi miglioramenti durante la riabilitazione dopo l’intervento all’anca.

Con un altro periodo di allenamento intensivo, farò grossi progressi. Speriamo che le prossime due settimane vadano bene in Cina, non vedo l’ora di essere lì”.