Julien Benneteau: "Non cambio la mia decisione di ritirarmi"


by   |  LETTURE 1739
Julien Benneteau: "Non cambio la mia decisione di ritirarmi"

Il terzo e decisivo punto, che ha permesso alla Francia di raggiungere per il secondo anno consecutivo la finale di Coppa Davis, è un capolavoro targato Julien Benneteau e Nicolas Mahut. I due francesi hanno vinto la loro partita di doppio 6-0 6-4 7-6( 7) contro gli spagnoli Feliciano Lopez e Marcel Granollers.

Tante le emozioni provate dai giocatori in campo, uno su tutti, Benneteau, che all’età di 36 anni ha deciso di ritirarsi dal tennis giocato e diventare capitano della squadra francese di Fed Cup. “Non cambio la mia decisione di ritirarmi alla fine della stagione.

Non è estenuante trascorrere una settimana con i ragazzi, i medici o Yannick Noah. Ciò che è veramente estenuante è stare lontani da casa da gennaio ad ottobre. Quindi no, non cambierò idea” , ha spiegato emozionato l’ex numero 25 del mondo.

Il suo compagno di squadra, Mahut, ha invece parlato della possibilità di vincere nuovamente questa competizione. “Siamo felici di essere in finale, non siamo giovani e quindi dobbiamo sfruttare tutte le opportunità che ci capitano”.

Il capitano della Francia, Yannick Noah, ha invece provato a trasmettere le emozioni provate in queste ultime settimane. “Questo sarà il mio ultimo anno come capitano, quindi voglio ringraziare tutti i giocatori per quello che hanno fatto.

Non sappiamo ancora se la finale si giocherà a Lille, abbiamo grandi ricordi qui e sarà un’occasione storica”. I giocatori della Spagna, nonostante l’amara sconfitta, con grande sportività hanno accettato il verdetto del campo.

Lopez, nel post partita, ha così parlato dei suoi avversari: “I francesi hanno giocato in modo spettacolare dalla prima palla della partita. Benneteau, forse perché era l’ultima partita della sua vita, ha giocato con grande ispirazione e ad un livello brutale.

L’anno prossimo sarà il mio ultimo anno e spero che il capitano mi dia la possibilità di giocare”. Sergi Bruguera, capitano della Spagna, ha infine espresso le sue opinioni su quanto successo a Lille.

“Sono orgoglioso dei miei giocatori perché hanno combattuto. Julien e Nicolas hanno giocato un ottimo tennis, non hanno regalato nessun punto. Abbiamo provato tutto e loro sono stati superiori”.