Eugenie Bouchard: "Non ho amiche nel tennis, voglio solo vincere"



by   |  LETTURE 5517

Eugenie Bouchard: "Non ho amiche nel tennis, voglio solo vincere"

Nonostante si sia allontanata dai vertici cui sembrava destinata all’inizio della sua carriera, Eugenie Bouchard continua a rappresentare una delle tenniste che genera maggiore interesse sia a livello di opinione pubblica che tra i fan.

Il successo precoce ha senz’altro influenzato la crescita della giocatrice canadese: “È successo tutto molto in fretta, in un periodo davvero breve di appena sei mesi. Non mi rendevo conto di quello che stesse accadendo”, ha infatti dichiarato Genie durante un’intervista rilasciata a GQ.

“Ero nella mia bolla, e questa incoscienza mi ha permesso di andare lontano dei grandi tornei. Quando poi ho iniziato a capire quanto fosse sorprendente tutto questo, ho accusato la pressione uscendo al primo turno del Roland Garros l’anno successivo”.

A differenza di altri grandi paesi, il Canada non aveva una grande cultura del tennis: “In Canada il tennis non era molto popolare, non c’erano molte persone che giocavano a tennis.

Gli allenatori erano bravi, ma avremmo potuto allenarci meglio in Florida, dove tutti andavano ad imparare a giocare, oppure in California. Poi in Canada non esisteva un centro nazionale, mentre oggi è più facile per i giovani. Loro si allenano gratis oggi, a differenza di quello che succedeva dieci anni fa”.

Il rapporto tra Bouchard e gli addetti ai lavori non è mai sbocciato del tutto, complici soprattutto alcune scelte di vita della 24enne di Montreal. “È sempre stato così per anni. Posso allenarmi anche per sei ore e poi andare al cinema più tardi: se scatto una foto mentre sono al cinema, allora significa che non ho lavorato abbastanza ma ho trascorso l’intera giornata al cinema”.

A far discutere è anche il suo utilizzo dei social network: “Beh, Instagram è una piccola parte della mia vita. Posso mangiare sano e per una volta concedermi un pasto meno salutare, o forse sto soltanto facendo una foto delle patatine fritte di un amico.

Quindi non sai mai veramente cosa sta accadendo. Si tratta di quello che ho scelto di mostrarti, potrebbe essere qualcosa che è durata cinque secondi mentre l’allenamento di tennis è proseguito per quattro ore”.

Bouchard ha infine ammesso di non avere amiche nel tennis: “Non ho amiche perché il tennis è il mio lavoro, è una competizione in cui giochiamo le une contro le altre.

Ho sempre pensato di non essere qui per fare amicizia, ma per vincere. Ho avuto questo atteggiamento fin dall’inizio e l’ho rivelato ai giornalisti cosicchè lo sapessero. Mi sono concentrata sul tennis e non sul resto”.