Marta Kostyuk: "Sto perdendo tante cose dell'infanzia"

La 15enne ucraina parla dei sacrifici che fin da giovane deve fare il tennista

by Luigi Gatto
SHARE
Marta Kostyuk: "Sto perdendo tante cose dell'infanzia"

Marta Kostyuk è la 15enne del circuito WTA più promettente. Capace di raggiungere il terzo turno agli Australian Open quest´anno e due settimane fa di vincere quattro partite di fila a Stoccarda (a partire dalle qualificazioni), Kostyuk si è arresa all´esordio a Madrid, dove era in gara con una wild card. Tra poche settimane finirà la scuola obbligatoria e si potrà dedicare al tennis a tempo pieno: "Tornerò presto a Kiev prima di Parigi e da lì... sarò un uccellino libero - ha detto ridendo Kostyuk, che ha già guadagnato 143.000 dollari nella sua giovanissima carriera -. La materia che mi piace di più? Matematica, nella famiglia di mia madre sono tutti matematici. Credo di averla nel sangue".

Quindi sulla lontananza dalla famiglia: "La prima volta che ho lasciato casa per molto tempo è stato lo scorso anno, quando me ne sono andata a settembre e non sono tornata prima di metà dicembre. È stata dura soprattutto mentalmente. Stavo impazzendo". E pure quando è a Kiev, "non mi fermo", tra allenamenti e scuola. "Sono occupata dalle 8 del mattino alle 8 di sera e non ho tempo per stare veramente a casa che è ciò che mi piace. Sto perdendo molte cose della mia infanzia - ha ammesso -. Perdi questo tempo nel quale sei davvero felice e non hai problemi. Ora sento di avere molte responsabilità e quindi tanta pressione".

Marta Kostyuk
SHARE