Sam Querrey: "Mia motivazione? I soldi. Voglio uno Slam"


by   |  LETTURE 919
Sam Querrey: "Mia motivazione? I soldi. Voglio uno Slam"

Sam Querrey non ha degli obiettivi precisi, ma ha un motivo per svegliarsi ogni mattina e allenarsi. "La mia motivazione? Il montepremi - ha detto in una recente intervista ad ESPN.com Querrey -.

So che è un po' fredda come affermazione, ma onestamente riveste una parte importante nella motivazione dei giocatori. Loro non lo dicono perché non sembra qualcosa di positivo. E invece molti dicono di avere passione per il tennis.

Ma io la penso così". Nel 2017, miglior anno della sua carriera, Querrey ha guadagnato 2.2 milioni di dollari dai montepremi dei tornei. "Voglio migliorare e avere altri 12 mesi positivi.

Se vado in Australia e gioco aggressivo facendo ciò che voglio fare e perdo al primo turno, a me sta bene lo stesso. Al termine della stagione, voglio poter dire di essere orgoglioso dei miei miglioramenti".

Gli avessero chiesto un anno fa sulle possibilità di vincere uno Slam, "non avrei detto nemmeno detto di poter raggiungere la semifinale. Ma ora penso di poter andare in fondo negli Slam e di vincerne uno.

Negli ultimi dieci anni, questa non era un'aspettativa realistica". Quindi cosa è diverso? Querrey ha raccontato di aver cambiato la tattica di gioco dopo la vittoria di terzo turno a febbraio ad Acapulco contro Kyle Edmund.

"Ho vinto senza giocare in modo offensivo, muovendomi qua e là in campo. Dopo la partita, Craig [Boynton, suo coach] mi ha detto che le cose dovevano cambiare". E sono cambiate subito: "Ho giocato il resto del torneo in modo offensivo e ho concluso alla grande".

Nell'anno dei 30, il numero 13 del mondo non vuole fermarsi qui. .