Tomljanovic: "Non vedono il lato genuino di Kyrgios". Goffin lo critica


by   |  LETTURE 7616
Tomljanovic: "Non vedono il lato genuino di Kyrgios". Goffin lo critica

Nick Kyrgios in generale è sempre un tema molto caldo in ogni momento dell'anno, ma in modo particolare in prossimità e durante lo swing australiano. In una recente intervista ad Adelaide Now, la sua fidanzata Alja Tomljanovic - nata a Zagabria (Croazia) classe '93 ma naturalizzata australiana dal 2014 - ha difeso Nick dalle critiche. «Ciò che si vede in TV e si legge sui giornali è frutto di ciò che si fa in campo. Abbiamo tutti un lato negativo quando le cose non vanno bene. Ma gli altri non vedono il suo lato genuino quando è con amici e famiglia. Sono tante le cose ingiuste nella vita e non ci si può far niente».

«Palleggiare con lui aiuta il mio gioco - ha detto l'attuale numero 118 del mondo che nel 2015, prima di infortunarsi, ha raggiunto un best ranking in posizione numero 47 -. Non giochiamo mai forte ovviamente perchè non vincerei un punto». Tomljanovic e Kyrgios che sono tornati insieme qualche mese fa dopo una breve rottura dovuta a una nottata sospetta di Nick in una discoteca a Londra.  

A proposito di Kyrgios, molto interessanti le dichiarazioni del numero 7 del mondo David Goffin nei suoi confronti in un'intervista a SudPress. «Penso di avere un buon atteggiamento e comportamento, per avere successo. Lo faccio prima per me e poi per avere un impatto sui giovani, ancora meglio. Un ragazzo come Kyrgios è arrivato al top, ma non penso sia un buon esempio per i giovani australiani. È il suo modo di lavorare e funziona. La gente vuole vedere più giocatori come me».

Sull'infortunio al ginocchio che si è portato dietro nella seconda parte di 2017, il belga ha aggiunto: «Va molto meglio ed essermi riposato per due settimane è stato fantastico. Sto facendo un trattamento a lungo termine che continuerà. Ma la buona notizia è che non mi dà fastidio».

Infine sulle vacanze con la squadra francese di Coppa Davis: «Abbiamo parlato qualche volta di tennis, poco della finale. Non vedo Jo, Lucas e Pierre-Hugues come rivali ma amici. E le nostre fidanzate vanno molto d'accordo».