Roger Federer: "Difficile rivivere nel 2018 le emozioni di quest'anno"


by   |  LETTURE 1674
Roger Federer: "Difficile rivivere nel 2018 le emozioni di quest'anno"

Ha scelto Dubai, come da routine, Roger Federer per preparare la sua 21ma stagione da professionista. Lo svizzero si sta allenando da una settimana circa a pieno ritmo con il 17enne canadese Felix-Auger Aliassime, in vista del 2018 che per lui si aprirà abbastanza presto, già il 30 dicembre alla Hopman Cup.

È consapevole Federer che sarà difficile ripetere la straordinario annata appena conclusa: «Non sarà più così bello, probabilmente non vivrò più le emozioni del 2017, che è stato forse il mio anno preferito - ha ammesso in un'intervista a SRF Sport -. Ma sono sempre stato in grado di sorprendermi per tutti questi anni, quindi spero di poter vivere di nuovo momenti piacevoli.

Già avere metà dei successi di quest'anno mi renderebbe contento». La concorrenza si prospetta delle più agguerrite: «Sono curioso di vedere Djokovic, Murray, Wawrinka, Nishikori e Raonic tornare.

Ciò porterà dei cambiamenti. Suppongo che uno di questi sarà molto in forma, quindi di conseguenza puoi perdere una partita in più e vincere uno o due tornei in meno». Sulla programmazione per il 2018, Federer ha dato pochi dettagli: "Australian Open, Wimbledon e US Open sono gli appuntamenti clou, ci regoleremo in funzione di essi.

Per il resto andrò in campo solo quando in forma al 100%". Il ritiro non è ancora nei suoi programmi, almeno tra quelli a breve termine: «Probabilmente fra 10 anni non ci sarò più, ma spero ancora qualche altro anno, chissà».

.