Gianluigi Quinzi e il post-Wimbledon 2013: 'Ho qualche rimpianto'

-  Letture: 2201
Gianluigi Quinzi e il post-Wimbledon 2013: 'Ho qualche rimpianto'

È stato un 2017 importante per Gianluigi Quinzi. Il 21enne di Porto San Giorgio ha vinto ad aprile il suo primo match in un tabellone principale del circuito ATP sul rosso di Marrakech contro Mathieu, e questa settimana è la wild card delle Next Gen ATP Finals di Milano dopo aver superato tre dure partite di qualificazioni.

È capitato nel girone A con Andrey Rublev, Denis Shapovalov e Hyeon Chung, quest'ultimo suo avversario nella finale vinta di Wimbledon 2013 juniores. Tornando indietro a quella finale e soprattutto al post, fatto di tante aspettative e pochi risultati, Quinzi ha detto: "Qualche rimpianto ce l'ho, su come mi sono allenato e su come ho gestito certi problemi fisici.

Tutti loro adesso sono più forti di me, ma io faccio la mia strada, poi vedremo". Intervistato da Sky Sport, ha aggiunto: "Prima di questo torneo ho detto al mio allenatore 'Guarda, mi sento convinto, voglio far parte di queste NextGen Finals perché voglio mostrare che Gianlugii c'è sempre'.

Ci sono riuscito, ho dato il massimo". Il giovane che più lo ha impressionato tra i sette che giocano a Milano: "Shapovalov ha fatto una grande annata, è molto forte e non me lo aspettavo". .