Nick Kyrgios: ´Ora sono molto più professionale. Tifo Celtics ma adoro LeBron James´


by   |  LETTURE 1496
Nick Kyrgios: ´Ora sono molto più professionale. Tifo Celtics ma adoro LeBron James´

D. Nick, nel 2014, a soli 19 anni, hai perso con Milos Raonic al primo turno del Roland Garros ed eri il numero 173 del ranking.... solo 3 settimane prima di battere Rafa Nadal negli ottavi di Wimbledon e salire alla posizione numero 66.

Ora arrivi a Parigi con la posizione numero 30 delle classifiche, dopo aver firmato i quarti di finale sia a Wimbledon che in Australia e avendo battuto Roger Federer pochi giorni fa a Madrid: ora tutto il mondo parla di Nick “The Kid” Kyrgios.
R. Sono successe un sacco di cose dall'anno scorso, è vero, però la cosa più importante è che il mio approccio sia quello di giocare per gustarmela e divertirmi.

Un anno fa, forse, ero un po' troppo giovane; adesso mi comporto in maniera più professionale in tutto quello che faccio, questo sì. E sono entusiasta di giocare di nuovo sulla terra dopo aver battuto Federer a Madrid: questo trionfo è stato come aver realizzato un sogno e mi ha dato una fiducia enorme in me stesso. Sulla terra ci sono alcune parti del tuo gioco che non riesci a sfruttare al meglio, come ad esempio il servizio?
La vittoria che ho conseguito su Federer a Madrid dimostra che sulla terra posso fare ottime cose, non è così? È un altro tipo di gioco: necessita più mobilità e la ricerca degli angoli.

A causa di questa ricerca di maggiore mobilità, sulla terra ti stanchi di più. La terra, però, ti dà anche più tempo per preparare bene i colpi. Può essere più stancante, come ho detto, però non importa se stai bene fisicamente. Hai avuto problemi alla schiena, prima e dopo gli Australian Open.
E ho lavorato ore ed ore in palestra per risolvere questo problema.

Ecco cosa significa essere “più professionale”. Pensi di poter battere Nadal anche qui a Parigi dopo averlo già battuto a Wimbledon?
Oddio.... spero prima di arrivare così lontano per poter poi affrontare Rafa (Nadal e Kyrgios si potranno affrontare solamente in un'eventuale semifinale, ndr). Come lo vedi Nadal in vista di questo torneo? Lo vedi favorito?
Rafa starà bene per poter aspirare al massimo, non ho alcun dubbio.

È uno dei più grandi competitori nella storia del tennis. Quante volte ha vinto il titolo qui a Parigi? Nove? Quante partite ha perso in 10 anni? Una? Non capisco e penso sarebbe ridicolo non includere fra i favoriti un giocatore con questo palmarés.

Qual è il tuo giocatore preferito nel circuito?
Il mio favorito da godermi come spettatore è Gael Monfils. Voglio dire, è sempre una delizia e un piacere veder giocare Federer, o anche quando giochi contro di lui, però quando Monfils è in campo possono sempre succedere cose speciali e vedere colpi che non puoi aspettarti da nessun altro giocatore.

Tu ami la NBA e sei ancora un amante del favoloso mito di Michael Jordan. Quale squadra vorresti che vinca il titolo questa stagione?
La mia squadra del cuore sono i Boston Celtics, per questo ho perso un sacco di interesse per il resto dei playoff, quando Cleveland ha eliminato i miei amati Celtics.

Però, proprio dopo che Cleveland ci ha eliminato, ora tifo per i Cavs e LeBron, che considero un giocatore meraviglioso. Pertanto, mi piacerebbe molto che LeBron James ed i suoi compagni diventassero campioni. Anche se ho visto quello che ha fatto Curry (giocatore dei Golden St.

Warriors, ndr) e mi pareva di essere al circo....questo giocatore, Curry, è come un mostro su un campo da basket.