Nicola Pietrangeli consiglia Fognini: ´Vai da uno psicanalista!´



by   |  LETTURE 3074

Nicola Pietrangeli consiglia Fognini: ´Vai da uno psicanalista!´

Una leggenda vivente come Nicola Pietrangeli sa cosa ci vuole per vincere nel tennis. Trionfatore al Roland Garros nel 1959 e nel 1960, nonché semifinalista a Wimbledon sempre nel 1960, ha voluto mandare un messaggio a Fabio Fognini, proprio nel giorno in cui il ligure è incappato nell'ennesima debacle stagionale perdendo al secondo turno a Mosca contro Mikhail Kukushkin.

"Anziché con l'allenatore dovrebbe andare in giro con uno psicanalista - ha dichiarato Pietrangeli in un'intervista all'Agenzia ADNKronos -. Nel tennis ci vogliono le palle. Battere Murray in Coppa Davis è stato un bell'exploit ma se non dai continuità resta un colpo isolato per quanto importante.

Non serve battere una volta un campione, magari con il mal di pancia, ma sconfiggere avversari che ti precedono di pochi posti in classifica. È così che si cresce" Pietrangeli, vera e propria icona del nostro tennis, non ha voluto prendere una posizione sulle voci che vorrebbero alcuni giocatori italiani coinvolti nello scandalo scommesse, ma ha chiesto comunque severità: "Se Bracciali e Starace dovessero aver sbagliato e sottolineo se, è giusto punire questi due signori anche severamente - ha aggiunto - Se la Procura si è esposta, qualcosa ci deve essere, in più mi sembra siano già stati squalificati qualche anno fa per lo stesso motivo.

Ovviamente mi auguro che ne escano puliti anche perché in caso contrario vista anche la loro età la carriera sarebbe finita" Pietrangeli ha poi citato i suoi trascorsi: "In tutta la mia carriera non mi è mai capitato che qualcuno mi chiedesse di perdere apposta, ma i miei erano altri tempi e giravano pochi soldi.

Adesso è tutto diverso e mi è capitato spesso di sentir parlare di scommesse ma un conto è il sentito dire, un altro è avere prove e testimonianze"
Chiamarsi "Fogna" tra amici senza apparenti meriti tennistici