Roger Federer scherza: ´Con Edberg attacchero´ di piu´ per non essere scaricato da lui´



by   |  LETTURE 3767

Roger Federer scherza: ´Con Edberg attacchero´ di piu´ per non essere scaricato da lui´

Roger Federer crede di essere in grado di vincere un altro Slam, nonostante i suoi scarsi risultati ottenuti nel 2013, terminando l'anno al numero 6 del mondo. Lo svizzero ha vinto un solo titolo nel 2013 (Halle, ndr), ma ha detto di avere ancora la possibilità vincere uno dei 4 Grand Slam, uno fra tutti Wimbledon.

'Diciamo che ho giocato il mio miglior tennis di sempre probabilemente nel torneo londinese, percio' identifico Wimbledon come miglior occasione per tornare a vincere.' - ha detto quando gli viene chiesto quale dei quattro Slam pensa di poter vincere nel 2014.

Poi, gli US Open, Australian Open e quindi l'Open di Francia. Ma, cosa importa? Tocca a me dimostrare che posso darmi un'altra opportunità come negli anni precedenti. " Roger, che questa settimana giocherà nel torneo di Brisbane, ha recentemente aggiunto l'ex grande svedese Stefan Edberg al suo staff tecnico.

Edberg faceva spesso e volentieri serve & volley, e a questo proposito, Federer ha ammesso di voler provare il suo stile di gioco piu' volte durante la sua carriera. 'Sarà interessante vedere quello che Stefan pensa riguardo la possibilità di giocare molti serve and volley sui campi lenti che ormai sono sempre piu' frequenti, oppure se ci sono modi diversi per trovare la rete' - ha detto Federer.

'Ho provato molte soluzioni con Severin Luthi, su quando scendere a rete o meno. Chiaramente è importante togliere tempo al tuo avversario, dettare il gioco, per quanto sia possibile. Inoltre, bisogna essere in grado di stare bene mentalmente e fisicamente.

E' una combinazione di molte cose, soprattutto contro i top player.' Federer si aspetta una stagione dominata da Djokovic e Nadal, ed è contento del ritorno di Andy Murray dopo l'operazione alla schiena: "Credo che Rafa e Novak saranno quelli da battere in questa stagione.

All'inizio saranno molto difficili da battere ma mi aspetto che loro arrivino sempre in fondo in ogni torneo a cui sono iscritti. Nel corso dell'anno, vedremo se staranno bene e continueranno a vincere. E' positivo che Andy abbia già giocato un paio di partite nella nuova stagione, seppur in un torneo d'esibizione - è un grande passo avanti.

Sono curioso di vederlo nuovamente in campo. E' dallo US Open che non lo vedo giocare, spero che sia al top della condizione nell'Open d'Australia. E' un test molto importante per lui anche dal punto di vista fisico, visto che ogni match è al meglio dei cinque set."