Roger Federer: ´Edberg una fonte d´ispirazione. Portera´ un nuovo punto di vista nel mio team´



by   |  LETTURE 2840

Roger Federer: ´Edberg una fonte d´ispirazione. Portera´ un nuovo punto di vista nel mio team´

Al suo arrivo in Australia, Roger Federer non ha perso tempo e ha tenuto la sua prima conferenza stampa della stagione nell'aeroporto di Brisbane. Interrogato, come prevedibile, sulla nuova collaborazione con l'ex campione del mondo Stefan Edberg, lo svizzero ha fornito qualche dettaglio in più per soddisfare la sete di curiosità dei tifosi: "Dopo la separazione da Paul Annacone, ho terminato la stagione con il mio coach Severin Luthi e insieme ci siamo chiesti se ci fosse bisogno di una nuova presenza nel nostro team e per quanto tempo."

"Non credevo che Edberg sarebbe stato dispobibile, poichè è fuori dal circuito da 15 anni... Ma è stato uno degli idoli della mia infanzia, quindi ho scelto di contattarlo comunque, sperando che avrebbe accettato di trascorrere qualche giorno con il mio team.

Si è preso un bel po' di tempo per pensarci, ma era davvero lusingato dalla mia richiesta e alla fine ha deciso di raggiungermi a Dubai, dove abbiamo trascorso una bella settimana anche con Severin." "Ho incontrato Stefan anche nei giorni successivi, volevo assicurarmi che fosse felice di avviare una collaborazione.

Alla fine ci siamo accordati sulla data di inizio e sulla durata di questo progetto. Sono felice che abbia trovato del tempo per me, ma soprattutto che lo abbia fatto con piacere."

"Sono sicuro che darà un contributo da una diversa prospettiva al mio gioco e al mio team, sarà davvero interessante.

Abbiamo stabilito una durata di 10 settimane, poco meno di quanto altri allenatori abbiano lavorato in passato con me. Ma Edberg non è semplicemente un coach, è una fonte d'ispirazione, una leggenda... è una persona con cui trascorrere del tempo prezioso, con cui parlare e discutere di diversi aspetti del mio gioco, sempre insieme al resto del mio team.

Nessuno dei due sa come andrà, ma non abbiamo grandi aspettative, desideriamo semplicemente trascorrere in maniera piacevole il tempo stabilito." "Ho sempre avuto ex tennisti nel mio angolo, come Annacone e lo stesso Severin.

Ma non ho mai lavorato con qualcuno che avesse raggiunto i successi di Edberg. Stefan è il tennista che ricordo di più della sua generazione, quindi se penso ad un nuovo coach o anche semplicemente ad una collaborazione part-time, lui è perfetto."



Di seguito anche le dichiarazioni di Severin Luthi: "Roger giocherà molti tornei l'anno prossimo, quindi entrambi vogliamo assicurarci di metter su un team solido. Ho intenzione di continuare ad aiutare Roger nel migliorare ed innovare il suo gioco.

Lavorerò insieme ad Edberg. Anch'io ho un grande rispetto per Stefan e sono sicuro che darà un enorme contributo al nostro team, affinchè Roger continui ad andare a caccia di titoli nel 2014."