Henri Leconte, lettera a Roger Federer: ´ Non dimenticate quello ha fatto per il tennis, rispettatelo´



by   |  LETTURE 16973

Henri Leconte, lettera a Roger Federer: ´ Non dimenticate quello ha fatto per il tennis, rispettatelo´

Henri Leconte ha deciso, in questo momento difficile per Roger Federer, di dedicargli delle parole che sono apparse sul suo sito ufficiale e che fanno parte di una lettera scritta dal francese. " Oggi volevo parlare di Roger Federer, l'uomo a cui appartengono tutti i record tra cui i 17 tornei del Grande Slam....la classe!


Questo giocatore dal talento impressionante, il sogno tennistico, che tutto il mondo vorrebbe imitare, ha delle caratteristiche che non non tutti possono vantare, il suo gioco è bello ed appare semplice quando lo vedi.
Hai l'impressione che voli quando gioca il suo miglior tennis, ma diventa terribile quando manca dei colpi facili.
Roger è un giocatore a parte, sia per il suo gioco, ma anche per il suo carisma e per la sua aura.
Mai una parola sbagliata, sempre rispettoso del suo avversario anche nei momenti difficili, non l'ho mai visto arrabbiato durante una partita, o almeno lo sa nascondere molto bene.

Questa è la sua forza anzi è stata la sua forza perchè oggi è mancata agli Us Open.
Così quando Roger Federer perde una partita o non gioca bene, sentiamo dire che è finito, che è troppo vecchio...

e ci dimentichiamo troppo in fretta di quello che ha fatto nella sua enorme carriera. Lo trovo irrispettoso e molto ingiusto dimenticarsi così rapidamente di quello che ha fatto conquistando 17 Slam. Il problema è che eravamo abituati a vederlo vincere tutto, quando ciò non avviene cominciano ad arrivare critiche anche da coloro che prima lo adoravano.
Roger Federer resta un grande uomo con i suoi problemi, fisici o personali, è un uomo come me o voi a parte il fatto che lui è un campione.
Ci fa sognare ogni volta che va in campo.

Rimangono nella nostra memoria dei colpi da lui inventati come la demivolee giocata sulla linea di fondocampo o il passante vincente sotto le gambe.
Tutto sembra facile per lui, ma dietro tutto questo, c'è un lavoro duro sia fisicamente che moralmente.
Rispettate Federer perchè, grazie a lui, il tennis è diventato popolare ma soprattutto magico.
Questa è sicuramente la stagione peggiore per lui.
Sono sicuro che reagirà, ho un'enorme fiducia in lui.
Il suo sogno è quello di vincere le prossime Olimpiadi, senza dimenticare la Coppa Davis.
Allora Roger, non ti deprimere ma attacca in tutti i sensi.

Non hai più niente da dimostrare, non ascoltare questi idioti che dicono che sei finito!
Sei il migliore del mondo, con tutto il rispetto per Novak, Rafa, Andy e tutti gli altri
Mi fido di te...!
Vai Roger. "
Henri Leconte