INTERVISTE TENNIS

L´ITF risponde a Roger Federer: Le statistiche non provano quello che lui afferma sull´antidoping

-  Letture: 4630

In seguito alle dichiarazioni rilasciate in giornata da Roger Federer sulla questione controlli antidoping, Stuart Miller, componente dell'ITF ha risposto attraverso una mail al sito americano Dropshotdispatch.com quanto segue: " Le statistiche non provano la tesi che i controlli sono diminuiti.

Roger Federer è stato testato dal 2004 al 2006 con una media di 8 volte l'anno, con una media di 11 volte tra il 2007 e il 2009 e di 9 volte tra il 2010 e il 2012. Il numero esatto di test condotti sui tennisti dall'Agenzia Internazionale AntiDoping non è noto.

Per quanto riguarda l'esame del sangue, ci sono dei continui cambiamenti per ragioni che rimangono interne. Tuttavia il numero di campioni di sangue è aumentato nel 2012." Un sito particolarmente attivo sul tema doping, tennis has a steroid problem, fa però notare una grande discrepanza con lo sport più colpito dal problema: nel 2011 13.141 controlli antidoping sarebbero stati eseguiti nel ciclismo, solo 2.150 nel tennis.

Chiaro comunque, e da prendere con le molle, lo 'stampo' editorialistico di thasp. CLICCA QUI PER LEGGERE 'LA VERA STORIA DEL DOPING NEL TENNIS' CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIU' SUI METODI DI CONTROLLO .

RANK #2
Roger
FEDERER