INTERVISTE TENNIS

Nadal: ´ Non e´ una tragedia, ho perso una partita di tennis! ´ Rosol: ´ E´ un miracolo

-  Letture: 5634

Rafael Nadal: "Non è una tragedia, ho perso una partita di tennis. Questo è lo sport, si vince, si perde. Gli ultimi quattro mesi sono stati fantastici per me.Chiudere il tetto non è un fattore che è andato in mio favore ma bisogna accettare questa decisione e anche il fatto che lui è tornato in campo ed ha ricominciato a giocare benissimo.

Stavo giocando molto bene nel quarto set e ho disputato anche un buon quinto set. La pausa non mi ha aiutato. Questo è lo sport. L'unica cosa che posso fare è tornare a casa per riposare, credo di meritarmelo.

Non posso fare altro.Sono molto dispiaciuto. Era una partita di secondo turno. Hai la possibilità di vincere il titolo ed è sempre doloroso uscire dal campo sconfitti. L'unico rimpianto è non aver giocato al meglio i primi tre set." Lukas Rosol: ' Non sono soltanto sopreso ma è come un miracolo per me.

Sono senza parole. E' come se una squadra di serie B battesse il Real Madrid. Sono consapevole del fatto che posso battere chiunque ma posso anche perdere con altri 500 giocatori. In questo momento provo tantissime emozioni.

Non mi aspettavo tutto questo. Mi dispiace per Rafa ma oggi davvero ho giocato in maniera incredibile. Non posso crederci. E' un sogno. Prima di scendere in campo ho cercato di rimanere positivo pensando di fare tre buoni set, evitare una sconfitta 6-1 6-1 6-0." Ad un cambio di campo la spalla di Nadal si è andata a toccare con quella del giocatore ceco, il quale ammette: " Va bene.

Sapevo che lui avrebbe cercato di togliermi la concentrazione. Sapevo che lui avrebbe tentato di fare qualcosa per distrarmi." .