Boris Becker nuovo coach di Holger Rune? Spunta l'incredibile indiscrezione

Sui social ecco la foto che mostra il tedesco lavorare col giocatore danese

by Luca Ferrante
SHARE
Boris Becker nuovo coach di Holger Rune? Spunta l'incredibile indiscrezione

Potrebbero esserci presto grandi novità per quanto riguarda Holger Rune, nonostante stia vivendo un periodo davvero difficile della sua stagione. Il tennista danese è stato avvistato e fotografato mentre si allenava con l'ex leggenda tedesca del tennis Boris Becker.

Sui social la notizia ha fatto immediatamente il giro del web, anche se al momento resta soltanto un'indiscrezione non confermata dallo stesso atleta. Dopo la separazione con Patrick Mouratoglou, il giovanissimo 20enne potrebbe ricorrere all'ex coach di Novak Djokovic (dal 2013 fino al 2016) per cambiare marcia e avvicinarsi nuovamente al livello dei top con continuità.

Ecco alcuni scatti pubblicati sui social.

Becker a Trento

Il 55enne di Leimen è stato tra i grandi ospiti del Festival dello sport di Trento.

E in quell'occasione non aveva rinunciato a precisare come potesse tornare ad allenare: "Se il giocatore giusto chiama, ci sono" ha promesso Becker, che ha espresso tantissimi apprezzamenti sull'italiano Jannik Sinner e tutto il movimento azzurro.

Durante l'intervista ha raccontato ai presenti i suoi più grandi successi di una soddisfacente carriera, partendo dalla vittoria di Wimbledon nel 1985 quando non aveva ancora compiuto i 18 anni: "Nel corso del quarto set ero nervoso, faticavo a respirare, cercavo di lanciare in aria la pallina ma questa rimaneva attaccata alla mano.

Poi c’era il pubblico estremamente silenzioso e mi sono ritrovato a pregare, a chiedere a Dio di darmi i 4 punti di cui avevo bisogno. Poi tutto è andato bene e da quel momento la gente ha iniziato a guardarmi come un alieno" ha affermato.

Nella stagione successiva ha bissato il trionfo battendo Ivan Lendl, prima di giocare contro John McEnroe in Coppa Davis una partita durata ben 7 ore. Nel 1989 ha descritto l'emozione del terzo successo a Londra contro lo svedese Stefan Edberg: "Giocare contro di lui era molto difficile.

Lui è gentile, educato, intelligente, era impossibile avere grandi motivazioni personali per batterlo. Ancora oggi siamo amici ed è il tennista che più rispetto".

Boris Becker Holger Rune
SHARE