US Open da record grazie a Serena Williams



by   |  LETTURE 6509

US Open da record grazie a Serena Williams

La fantastica carriera di Serena Williams è agli sgoccioli. La 23 volte campionessa Slam, che giocherà anche il doppio agli US Open con sua sorella Venus, ha deciso che era il momento giusto per dedicarsi ad altri progetti.

L’ex numero 1 WTA ha faticato a giocare con costanza nelle ultime due stagioni, complice una lunga serie di problemi fisici. “Non è mai facile lasciare qualcosa che si ama alla follia. Io adoro il tennis. Arriva un momento nella vita in cui dobbiamo prendere una direzione diversa.

Sono sicura che il futuro ha in serbo grandi cose per me” – aveva dichiarato la leggenda americana poco prima che iniziasse l’ultimo Major stagionale. Indipendentemente dal record di Slam di Margaret Court, Serena è quasi unanimemente riconosciuta come la più grande di sempre.

La Williams ha avuto la capacità di trascendere il tennis, facendo innamorare milioni di persone in ogni angolo del mondo.

Nuovo record per gli US Open

Il suo match di primo turno agli US Open 2022 contro Danka Kovinic ha sancito un nuovo record.

Sono state infatti ben 29.402 le persone che hanno varcato i cancelli dell’USTA Billie Jean King National Tennis Center per assistere alla sessione serale di lunedì. 41.930 spettatori avevano pagato il biglietto per la sessione diurna, un altro dato storico che testimonia l’incessante crescita del torneo.

Nonostante il dispiacere, Greg Rusedski comprende la decisione di Serena Williams: “Ha avuto una carriera ultraventennale, non si può andare avanti per sempre. Serena è di gran lunga la migliore di sempre.

Ha portato il tennis femminile ad un altro livello insieme a sua sorella Venus. Anche chi non sa assolutamente nulla di tennis, conosce Serena Williams”. Gli ha fatto eco Mats Wilander: “Serena ha spostato i confini dello sport e ha portato il tennis nel salotto di persone che non erano solite guardare questa disciplina.

Dispiace a tutti non vederla più in giro, ma non possiamo che augurarle il meglio. La Williams non ha soltanto dimostrato di essere una delle più grandi atlete di sempre, ma ha ostentato anche la sua umanità”.