Assoluti di Todi - Sonego-Arnaboldi e Paolini-Trevisan: ecco le finali



by   |  LETTURE 901

Assoluti di Todi - Sonego-Arnaboldi e Paolini-Trevisan: ecco le finali

Lorenzo Sonego, Andrea Arnaboldi, Jasmine Paolini e Martina Trevisan. A contendersi il titolo negli "Assoluti" di Todi saranno questi quattro. Dopo sedici anni avremo di nuovo un campione e una campionessa nel suolo nazionale che succederanno Massimiliano Dell'Acqua e Valentina Sassi.

Insomma, dopo un inizio decisamente complicato, il numero uno del seeding rispetta il pronostico della vigilia. Dopo il netto successo ai danni di Federico Gaio, il torinese classe 95 riesce a evitare il terzo set nella sfida con Lorenzo Giustino.

Il tutto nonostante un calo di tensione sul 5-4 con la battuta a disposizione. «Ho vinto tutti incontri combattuti, tosti, e non ne sono sorpreso. I colpi del mio avversario erano molto pesanti, ho fatto fatica sia all’inizio sia nel secondo set, quando lui ha alzato il livello.

Il calore del pubblico? Spero che gli spalti siano pieni anche domani, nonostante il numero di accessi limitato per motivi di sicurezza. Voglio vincere il titolo: tengo tanto a questo torneo, mi sto divertendo in campo, sono carico».

Per l'esperto Arnaboldi, invece, la sfida con Andrea Vavassori si rivela parallelamente del tutto circostanziale. Il trentaduenne mancino stacca infatti il pass per l'ultimo atto grazie a un 6-1 6-2 che confeziona in poco più di sessanta minuti.

A rigor di classifica, nel tabellone femminile avremo la finale migliore. Nella giornata di sabato Paolini archivia la pratica Camilla Rosatello (dentro grazie a una wild card) con un roccioso 6-3 6-2. E dopo due vittorie in rimonta nel super tie break del terzo si assicura un minimo di normalità.

Nella sfida di "casa" con la compagna di Fed Cup, Elisabella Cocciaretto, la numero due del seeding centra l'obiettivo finale senza lasciare set per strada. Anche se per vincere il primo in semifinale ha bisogno di quasi cento minuti.

«Ogni punto era lottato, io sono stata lì anche nei momenti di maggiore difficoltà e credo che alla fine questo abbia fatto la differenza. Mi è piaciuto il mio atteggiamento, equilibrato per tutta la partita.

La finale? Per me era già bellissimo venire qui per ricominciare a giocare, finalmente, incontri ufficiali. Mi mancavano le partite e il clima del torneo. Vedremo come giocherò l’ultima sfida». Tabellone Machile, semifinali:
(1) Lorenzo Sonego b.

(4) Lorenzo Giustino 64 76 (5)
Andrea Arnaboldi (7) b. Andrea Vavassori 61 62 Tabellone Femminile, semifinali:
(1) Jasmine Paolini b. (wc) Camilla Rosatello 62 63
(2) Martina Trevisan b. (3) Elisabetta Cocciaretto 75 64

Ultimate Tennis Showdown e "Battle of Brits"

Con la vittoria ai danni di Richard Gasquet nella giornata di sabato, Matteo Berrettini aggancia finalmente la testa della classifica.

Rispetto a Stefanos Tsitsipas (costretto al "sudden-death" da Feliciano Lopez) ha un migliore saldo nei set. L'azzurro serve bene, risponde bene e si muove bene. Manco a dirlo si assicura tutti i parziali (13-12 21-11 12-11 16-14) contro uno dei giocatori che ha probabilmente meglio assorbito i nuovi piani regolamentari proposti da Patrick Mouratoglu.

Il numero uno azzurro sfiderà oggi Dominic Thiem, reduce dalla vittoria nel mini-campionato austriaco conclusosi una manciata di giorni fa e dal 3-1 ai danni di David Goffin. Rimane ancora a secco Dustin Brown, battutto piuttosto nettamente da Corentit Moutet.

L'avventura di Andy Murray nel torneo-esibizione voluto dal fratellone Jamie ha trovato una conclusione in semifinale. Dopo aver chiuso con due vittorie e una sconfitta in quello che potremmo definire un round-robin, il tre volte campione Slam non è riuscito a trovare il guizzo decisivo nel super tie break del terzo contro Daniel Evans.

In finale anche Kyle Edmund, che praticamente con le stesse modalità ha avuto la meglio su Cameron Norrie. Photo Credit: