MONDO ITF FUTURES - Deborah Chiesa la gioia svanisce sul più bello

Tennis - Ad Ortisei altro brillante bis della romena Laura Ioana Andrei. Doppio felice per Filippo Baldi ed Alessandro Petrone

by Fabrizio Missiroli
SHARE
MONDO ITF FUTURES - Deborah Chiesa la gioia svanisce sul più bello

Un vice titolo e ben 5 semifinali sono il bottino a bilancio conquistato dalla pattuglia azzurra nella settimana Itf futures, caratterizzata da 20 tappe, suddivise in 9 donne (tutte con 10.000 dollari di prize money) e 11 maschili (con il solo F40 Usa a Tallahassee, FL da $ 25.000) ad iniziare, entro i confini nazionali, dal: 1) Raiffeisen Tournament indoor femminile, sul sintetico di Ortisei, con montepremi di diecimila dollari.

Sempre più nel segno della romena Laura Ioana Andrei, in uno straordinario momento di forma dopo aver sbancato Cordenons, l’atto conclusivo vibrante ed incerto fino all’ultimo respiro, ma un grande plauso alla 22enne trentina Deborah CHIESA, numero tre della vigilia, uscita con l’onore delle armi ancora una volta sul filo di lana del primo alloro Itf della storia, con il passivo di 62 67(5) 64; 2) Medesima location, per segnalare il penultimo traguardo fatale ad Anna Giulia REMONDINA, testa di serie numero 5, sconfitta 75 76(2) dalla vincitrice romena; 3) Identico traguardo per Claudio FORTUNA sul rapido del Tennis Club Kfar Maccabiah di Tel Aviv Ramat Gan, F17 Israele congiunto con 20.000 dollari in palio (la metà destinati agli uomini).

Per il 26enne mancino palermitano 490 Atp e quinta forza del seeding, disco rosso di fronte al transalpino Alexandre Muller (2), periodico 61 il punteggio; 4) A Doha, F5 Qatar, spazio al Khalifa International Tennis Complex ($ 10.000, hard).

Fuori Edoardo EREMIN (3), battuto con un duplice 62 dall’austriaco Sebastian Ofner (2); 5) Buona performance nel combined di Hammamet, F35 Tunisia su terra battuta con prize money 10.000 dollari per tabellone. Merito di Alessandro LUISI, bravo ad ottimizzare la wild card concessa dagli organizzatori, superato 62 60 in settantadue minuti, dal quotato portoghese Goncalo Oliveira (2); 6) Sempre vivo l’interesse per l’impegno congiunto di Antalya, F49 Turchia sul rapido del Riu Kaya Belek, montepremi di 20.000 dollari equamente suddiviso per manifestazione.

Numero tre dei pronostici, Lorenzo FRIGERIO purtroppo costretto al ritiro sotto 64 52 opposto al bulgaro Aleksandar Lazov (8), poi campione ai danni del croato Borna Gojo per 76(6) 75. Doppio sugli scudi al: 1) Hotel Phenicia tunisino, con il ko in rimonta per 16 63 11-9 nell’ultima fatica dell’ucraino Filipp Kekercheni ed il portoghese Goncalo Oliveira (1), a favore del team italico Filippo BALDI ed Alessandro PETRONE, al primo colpo grosso Itf della specialità; 2) Di nuovo in Val Gardena nel Trentino Alto Adige, per il vice trofeo conquistato da Anna Giulia REMONDINA, al fianco di Ksenia Palkina Ulukan, tennista del Kyrgyzstan nativa russa di Khabarovsk Kray (1), fermate in finale 62 63 dalla dominatrice romena Laura Ioana Andrei e la tedesca Sarah Rebecca Sekulic (2).

Deborah Chiesa Filippo Baldi Alessandro Petrone
SHARE