MONDO ITF FUTURES - Gianluigi Quinzi sale sull´ottovolante, a Lecco trionfo del greco Stefanos Tsitsipas

Tennis - Finali per Marco Bortolotti in Lombardia e Deborah Chiesa a Varsavia. Nel 25.000 dollari di Grado bersaglio pieno per la romena Ana Bogdan

by Fabrizio Missiroli
SHARE
MONDO ITF FUTURES - Gianluigi Quinzi sale sull´ottovolante, a Lecco trionfo del greco Stefanos Tsitsipas

Un trofeo e due secondi posti sono il bottino settimanale Itf futures, ma anche nel doppio rosa il tennis italiano raccoglie le meritate soddisfazioni, ad iniziare comunque dal: 1) Secondo successo stagionale ottavo in carriera per il ventenne Gianluigi QUINZI nell’Open 2016 sulla terra rossa di Kiseljak, F3 Bosnia Herzegovina con 10.000 dollari di montepremi.

Per il mancino di Cittadella, numero 3 del seeding e 436 Atp, finale in bacheca sul serbo Dejan Katic, 62 64 il punteggio in 79 minuti. Da segnalare per azzurro, anche la vittoria in semi per 62 46 64 sul quotato svedese Christian Lindell, primo favorito della vigilia; 2) Al femminile spazio al Legia Open, impegno polacco a Varsavia su terra battuta ($ 10.000).

Vice regina Deborah CHIESA, 20enne trentina 897 Wta, battuta nell’ultima fatica dalla statunitense Sabrina Santamaria (1) per 61 64. Da segnalare per l’italiana, i quattro turni precedenti, vinti tutti in due set; 3) Entro i confini nazionali, appuntamento maschile di rilievo a Lecco, F12 Italy con 10.000 dollari di prize money (clay).

Ad un passo dal titolo l’emiliano Marco BORTOLOTTI (3), superato nel match decisivo dal talento Stefanos Tsitsipas, greco di Atene classe 98 in un periodo di forma smagliante al terzo colpo Itf dell’anno (tutti in Italia), al termine di due tie break avvincenti conclusi nell’ordine a 8 e 3 punti; 4) Sempre in Lombardia, traguardo delle semi pure per Lorenzo FRIGERIO e Claudio FORTUNA, eliminati rispettivamente nel derby contro il connazionale finalista per 75 61 e dal campione greco, 62 63 il verdetto; 5) Medesima prestazione per Lorenzo GIUSTINO nel ricco torneo Municipiului di Bacau, F4 Romania ($ 25.000, clay).

Per il 25enne napoletano, numero 273 Atp, fatale il penultimo ostacolo, il beniamino di casa Dragos Dima (poi campione), 76(8) 60 il risultato. Dalle donne l’unica gioia piena in doppio: 1) Nel combined dell’Hotel Phenicia di Hammamet, F20 Tunisia con 20.000 dollari in palio equamente suddivisi nei due tabelloni (terra).

A segno la 19enne Anna Maria PROCACCI, in compagnia della romena Michele Alexsandra Zmau, con il 62 26 10-3 inflitto in finale alle belghe Margaux Bovy e Britt Geukens (3). Per concludere, da evidenziare nelle due tappe italiane di Grado (donne) e Lecco (uomini), le finali conquistate in doppio da Alice Matteucci insieme alla turca Basak Eraydin (2), ko 62 76(8) di fronte all’argentina Catalina Pella e la cilena Daniela Seguel (4), imitate dal team Andrea Vavassori e Matteo Volante (4), battuti sul filo di lana per 67(7) 62 10-7 dal duo turco polacco Tuna Altuna ed Andriej Kapas.

Nota di plauso anche per la giovane wild card romana Liam Caruana, classe 98 e 1443 Atp, fermato nei quarti con un periodico 64 dal coetaneo campione greco Stefanos Tsitsipas.

Stefanos Tsitsipas Deborah Chiesa Ana Bogdan
SHARE