ITF

MONDO ITF FUTURES - L´Italtennis vola con uno splendido poker di trionfi

-  Letture: 750

Sempre vivo l’interesse per il combined di Santa Margherita di Pula, F32 Italy con10.000 dollari di montepremi per entrambi i tabelloni su terra rossa, ma il virtual ranking settimanale è caratterizzato anche da altri trionfi nel pianeta futures con in primis: 1) Super Lorenzo SONEGO (8), autentico mattatore al Forte Village con due bersagli pieni in un solo colpo, abile prima a piegare in finale la resistenza del tedesco George Von Massow per 64 61 e poi concedere il bis in doppio, con il trofeo in bacheca in compagnia del ravennate Pietro Licciardi (3), 76(5) 63 lo score all’attivo sui connazionali Gianluca Di Nicola e Gian Marco Moroni; 2) Poker storico per Lorenzo GIUSTINO (secondo del 2015) nell’Internationaux de Tennis Grand Aveyron indoor di Rodez, F23 Francia con 15.000 dollari in palio.

Per il napoletano, numero 5 dei pronostici, via libera alla gloria con il successo sul transalpino Gregoire Barrere (4), 63 67(2) 61 il responso del match decisivo; 3) Sigillo della stella (terzo annuale) nella carriera Itf di Roberto MARCORA (1), sull’hard di Ramat Hasharon, F14 Israele combined ($ 10.000).

Preziosa l’ultima fatica del giocatore di Busto Arsizio, conquistata ai danni del belga Julien Dubail (2), con un lottatissimo tie break conclusivo, 75 36 76(4) il verdetto; 4) Tris servito anche per la 18enne Jessica PIERI (5), regina in Sardegna sull'elvetica Nina Stadler per 64 16 75.

Finaliste in doppio anche Diletta Alessandrelli e Federica Bilardo, sconfitte 75 76(5) dal team franco iberico Josephine Boualem e Ariadna Marti Riembau (3).

5) Buone notizie da Israele per Corinna DENTONI, sul sintetico di Ramat Hasharon, con 10.000 dollari in palio. Traguardo delle semi per la 26enne tennista di Pietrasanta, seconda forza della vigilia, battuta dalla russa Marta Paigina (3), severo periodico 60 il punteggio, ma campionessa in doppio, al fianco dell’israeliana Deniz Khazaniuk, con il convincente 62 60 inflitto in finale alla coppia di casa Sean Lodzki ed Ester Masuri (3); 6) Ben 6 le semifinali raggiunte dalla pattuglia italiana, di cui ben 4 nel Sulcis caglieritano.

Merito della cervese Gioia Barbieri (1) out 63 67(11) 64 di fronte alla finalista svizzera, l’imolese Camilla Scala ko 60 62 contro la vincitrice azzurra e dei colleghi maschi Filippo Leonardi, sotto 64 63 nel derby con il trionfatore piemontese ed Omar Giacalone (6), 76(6) 62 per mano del finalista teutonico.

Completano il quadro le prestazioni di Bianca Turati (5), eliminata 64 62 dalla belga Greet Minnen (8) nella Tennis Organisation Cup congiunta sul sintetico di Antalya, F42 Turchia, price money 20.000 dollari (10.000 riservati alle donne) ed Edoardo Eremin (2), purtroppo costretto al ritiro dopo soli tre giochi opposto al tedesco Robin Kern, nel Daikin Open indoor sul rapido di Oberhaching, F17 Germania ($ 10.000).

Sempre in quest’ultimo appuntamento, infine, da segnalare la best performance del 21enne mancino Jannis Kahlke, tedesco di Marburg, 897 Atp, che dopo aver superato le quali, si è concesso la soddisfazione di estromettere all’esordio del main draw, il numero uno del seeding Laurynas Grigelis, lituano di Klaipeda 246 Atp, sconfitto per 67(5) 64 75.
.