MONDO ITF FUTURES - La slovacca Kristina Kucova regina a Beinasco, il canadese Philip Bester conquista Trento


by   |  LETTURE 2176
MONDO ITF FUTURES - La slovacca Kristina Kucova regina a Beinasco, il canadese Philip Bester conquista Trento

Dominio straniero nelle due tappe futures entro i confini nazionali ed una sola semifinale femminile all’attivo, a rendere meno amaro il deficitario bilancio italiano.
Questi i punti salienti della settimana Itf, caratterizzata in primis per le donne, dal ricco impegno di Beinasco, 25.000 dollari di montepremi sulla terra rossa indoor a Torino.

Colpo grosso della 25enne Kristina Kucova, slovacca di Bratislava, numero 142 Wta e seconda testa di serie, campionessa al termine della finale vinta per 64 76(3) sulla quarta forza dei pronostici Barbora Krejcikova. Bestia nera tricolore la finalista 20enne ceca di Brno 163 Wta, capace di fulminare nei quarti Giulia Gatto Monticone, 64 75 il risultato ed in seguito per 63 76(6) la 23enne Martina Caregaro, migliore delle italiane e brava a far fuori in precedenza la tedesca Tatjana Maria, prima favorita della vigilia, con un perentorio 63 62.

Gioa sfumata sul filo di lana per Alice Matteucci al fianco dell’elvetica Xenia Knoll (4), battute nell’atto conclusivo del doppio per 64 46 11-9 dall’olandese Demi Schuurs e la cilena Daniela Seguel (2).
Uomini in gara sul carpet indoor del Circolo Tennis Ata Battisti, con 15.000 dollari di prize money a Trento, F2 Italy. Titolo di campione nell’ultima fatica a favore del canadese Philip Bester, con il sofferto 36 75 63 inflitto al francese Quentin Halys.

Due tennisti italiani nei quarti, con Lorenzo Frigerio sconfitto al termine di una durissima battaglia fra qualificati, dal croato Viktor Galovic, 67(4) 64 75 il verdetto e Matteo Trevisan estromesso 76(3) 63 dal vincitore.

Al secondo round, ancora una delusione per la testa di serie numero uno Roberto Marcora, sconfitto 76(6) 64 dal finalista transalpino. In doppio, successo per gli olandesi Sander Arends e Niels Lootsma, con il 76(2) 64 inflitto in finale all’irlandese Sam Barry ed il croato Viktor Galovic.
Settimo consecutivo appuntamento combined in Tunisia, con lo Sportevasion Winter Tour sulla superficie sintetica del Seabel Alhambra Beach Hotel di El Kantaoui, 20.000 dollari di montepremi equamente suddivisi nei due tabelloni.

Quarti di finale per Erik Crepaldi (7), che non è riuscito a ripetere l’impresa della conquista del trofeo di sette giorni orsono. Giustiziere del piemontese il belga Arthur De Greef, prima forza del seeding, vittorioso per 75 57 11-9.

Da segnalare l’anomalia del terzo set, disputato nella forma long tie break, a causa del pesante ritardo sul programma settimanale degli incontri. Fuori negli ottavi Salvatore Caruso (4), ko 64 76(5) di fronte al norvegese Viktor Durasovic.
Donne al via anche a Mallorca in Spagna, sui campi in terra della Guillermo Vilas Tennis Academy di Palmanova, con 10.000 dollari in palio.

Stop nei quarti per Alice Savoretti (5), fermata con un duplice 75 al passivo, per mano della qualificata transalpina Josephine Boualem.
In ambito maschile, traguardo dei quarti per Marco Bortolotti sulla terra battuta del Club Tenis di Cartagena, F5 Spagna con dotazione di 10.000 dollari.

Il giocatore emiliano si è arreso al forte iberico Gerard Granollers Pujol (5), 63 64 lo score. Debutto amaro pure per il qualificato Enrico Burzi, out 64 62 opposto allo spagnolo Jaume Munar.