Tennis World Italia
Tennis World
Rivista Tennis World
ITF

MONDO ITF FUTURES - L´Italtennis cala il full firmato Bianca Turati ed Andrea Basso

-  Letture: 2423
by Fabrizio Missiroli

Se il buongiorno si vede dal mattino, per Bianca Turati il futuro pare già alquanto roseo. La Cmg Tennis Cup finisce cosi nella bacheca della 17enne italiana di Barzanò, paese in provincia di Lecco, al termine della finale, vietata ai deboli di cuore, conquistata contro la croata Iva Primorac, restituendo in rimonta nel secondo set il 61 patito al passivo in avvio e portando a casa il set conclusivo al tiebreak per 9 punti a 7.

Carattere e temperamento non sono mancati, quindi, alla vincitrice del torneo ITf under 18 di Salsomaggiore e gemella di Anna fuori nelle qualificazioni, per portare a casa anche il primo titolo da professionista. Ottima riuscita, dunque, per l’appuntamento nazionale futures sulla terra battuta della Polisportiva San Primo a Duino Aurisina, con 10.000 dollari in palio nel comune giuliano in provincia di Trieste.

Negli ottavi, da segnalare la prematura uscita di scena per Alice Balducci battuta 76(5) 36 62 dalla vincitrice, mentre Alice Savoretti (7) si è spinta fino ai quarti, superata dall’austriaca Barbara Haas (4), con un duplice 62.

Gioia pure dal doppio, con il titolo conquistato da Deborah Chiesa al fianco della dominicana Francesca Segarelli (2), 76(3) 62 nell’ultimo match all’australiana Alexandra Nancarrow e l’ungherese Naomi Totka (1).

Replica uomini affidata al 21enne mancino Andrea Basso, campione nella Visilab Cup sulla terra rossa del Tennis Club Valere di Sion, F4 Svizzera, con un prize money da 10.000 dollari.

Per l’italiano 685 Atp e settima testa di serie del torneo, convincente sigillo con il 64 62 inflitto nell’ultima fatica al transalpino Elie Rousset. In doppio, colpo grosso sfiorato da Erik Crepaldi ed il tedesco Pirmin Haenle (2), sconfitti 63 67(8) 10-7 in finale dal duo elvetico Adrien Bossel e Michael Lammer. Sempre in ambito maschile, note liete anche dal Trofeo Gruppo Mazzini, F28 Italy sui campi in terra padovana di Este, con un montepremi di 15.000 dollari.

Bersaglio pieno per il bosniaco Tomislav Brkic, ma ottima performance la finale raggiunta dal 23enne Francesco Picco, 555 Atp, superato per 62 76(6). Semifinale per Walter Trusendi, battuto 60 36 61, ma unico a strappare un set nella settimana al vincitore, che all’esordio aveva travolto per 60 61 l’iberico Gerard Granollers Pujol, numero 1 del tabellone.

Vice campioni altri due tennisti italiani impegnati in Europa. Per Riccardo Bellotti, quarta forza del seeding, finale ceduta 46 75 75 all’austriaco Mario Haider Maurer sulla terra del Tennis Club Kern di Vogau, F8 Austria da 10.000 dollari, mentre il giovane Stefano Napolitano, 535 Atp e terzo favorito della vigilia, si è arreso 46 76(4) 62 allo slovacco Filip Horansky (2), nell’atto conclusivo della Cupa Dafora di Medias, F2 Romania ($ 10.000, clay).

Per il finalista biellese classe 95 all’attivo pure il derby nei quarti ai danni di Pietro Rondoni, con un duplice 64. A Oldenzaal, F5 Olanda, spazio al Parker Life Sciences Open 2014 sui campi in terra rossa dell’Oltc Ready, con 15.000 dollari in palio.

Sconfitta nei quarti per Simone Vagnozzi (6), 62 76(3) dal belga Arthur De Greef (1). In evidenza Matteo Marfia sulla terra dell’Enghelab Sport Complex di Tehran, F8 Iran da 10.000 dollari.

Per il mancino di Treviso, quinta testa di serie, ko in semifinale per mano del francese Alexis Musialek (2), 63 63 lo score, mentre in doppio finale amara in compagnia dello svizzero Luca Margaroli (2), 75 76(5) al passivo di fronte ai transalpini Jules Marie ed Alexis Musialek (3).

Vice titolo in doppio anche per Giorgio Portaluri e lo svedese Lucas Renard (1), battuti 76(7) 62 dagli svedesi Jacob Adaktusson e Jesper Brunstrom (2) nel Finnish Future Stars Tennis Tour sulla terra di Helsinki, F3 Finlandia ($ 10.000).

Per quanto concerne le donne, buone notizie dalla Romania, sulla terra rossa del Tenis Club Herastrau di Bucarest, con un prize money di 10.000 dollari. Semifinale firmata Giorgia Pinto, superata dalla rumena Gabriela Talaba, 76(3) 61 il punteggio.

In Egitto ($ 10.000), sulla superficie sintetica di Sharm el Sheikh, finale persa in doppio per Jasmin Ladurner e la belga Britt Geukens, 60 46 10-5 dalla coppia australiana neozelandese Abbie Myers e Claudia Williams. Medesimo risultato, infine, per Deborah Cruciani e Francesca Palmigiano stoppate 61 64 dall’australiana Nicole Collie e la statunitense Tina Tehrani (4), nell’atto conclusivo del doppio alla Tennis Organisation Cup di Antalya, in Turchia ($ 10.000, hard).
.

Powered by: World(129)