Klara Mrcela, una foto in costume (rimossa) per cambiare la vita


by   |  LETTURE 7412
Klara Mrcela, una foto in costume (rimossa) per cambiare la vita

Klara Mrcela non avrebbe immaginato – e probabilmente nemmeno sperato – che una foto pubblicata su Instagram le avrebbe cambiato la vita. Adesso sarà interessante vedere cosa farà della sua vita: proverà a lavorare nel mondo degli affari (la ragione che l'ha spinta a trasferirsi negli Stati Uniti), tenterà una difficile carriera nel tennis, oppure cederà alle sirene di una facile popolarità? Andiamo con ordine: nata a Spalato il 17 febbraio 1999, la Mrcela è una delle tante giovani promesse che ci ha provato (o forse ci sta ancora provando) con il tennis.

I suoi risultati nel circuito internazionale sono trascurabili. Il sito ITF rivela che l'attività junior l'ha portata, al massimo, al numero 1077. Si potrebbe pensare: “Ok, magari si è lanciata subito nel mondo pro”.

Verifichiamo: ha giocato una quindicina di tornei tra il 2013 e il 2017, raccogliendo giusto qualche turno nei tabelloni di qualificazione. Risultati insufficienti per costruirsi una classifica WTA. D'altra parte, il suo miglior risultato è la finale ai Campionati Nazionali Under 18 croati.

Neanche in patria, tuttavia, si è mai distinta particolarmente: non è mai andata oltre il n.24. Da un paio d'anni si è trasferita negli Stati Uniti per mischiare l'attività sportiva con una crescita importante sul piano culturale.

Con i libri deve essere piuttosto brava, se la UTA (University of Texas Arlington) le ha offerto una borsa di studio a tempo pieno. Diceva di trovarsi bene, ma dopo un anno si è trasferita presso la Cleveland State University, difendendo la franchigia dei “Vikings” nel campionato NCAA.

Giochicchia, ma il suo rendimento non è straordinario: ha chiuso la stagione da sophomore con un bilancio di 15 vittorie e 18 sconfitte in singolare (un po' meglio in doppio: 20-15). Mai dire mai, ma nulla fa pensare che possa diventare una professionista di alto livello.

E allora come si spiega l'incredibile numero di followers su Instagram? In questo momento, ne vanta oltre 57.000. Per intenderci, la numero 1 del mondo Ashleigh Barty ne ha circa il triplo e una top-10 come Kiki Bertens si attesta intorno ai 73.000.

La risposta è semplice: Klara è una gran bella ragazza e il suo utilizzo dell'applicazione non è passato inosservato a migliaia di web-guardoni. A rendere curiosa questa storia è il fatto che sia nato tutto per caso: il “caso” Mrcela nasce quando ha pubblicato una foto in costume da bagno bianco, in cui è ripresa da dietro e mostra il fondoschiena.

In poco tempo, l'immagine è diventata virale. Talmente virale da finire fuori controllo e convincerla a cancellarla e tornare a un più rassicurante anonimato. Tuttavia, la sua popolarità è deflagrata (online è ancora facile trovare la foto incriminata) e ha scelto di cavalcare l'onda, iniziando a pubblicare diverse immagini vagamente ammiccanti che le hanno permesso di raggiungere l'impressionante cifra attuale.

Ma è probabile che non si fermi qui. Fino a oggi ha raccolto un prize money ufficiale di meno di 500 dollari e, probabilmente, si è resa conto che lo status di “influencer” le può aprire porte decisamente interessanti, anche sul piano lavorativo, e non necessariamente nel campo dell'immagine.

Per intenderci, è recente il caso della modella Becca Hunt, che in poco tempo è passata dalla pubblicazione di foto su Instagram al remunerativo incarico di agente immobiliare ad Atlanta. A giudicare dai risultati, la Mrcela non ha chance di diventare una professionista, però – al giorno d'oggi – una laurea in economia, unita a una forte popolarità social, può aprire scenari inediti.

Inoltre ha il vantaggio di essere nota in due nazioni: non solo gli Stati Uniti (dove risiede), ma anche la natia Croazia. Trovandosi a Cleveland, chissà che non possa strappare una qualche collaborazione con i Cavaliers di basket.

Ma se dovesse tornare in Croazia, sarebbe certamente sommersa di richieste. Davanti a sé c'è il caso di Carina Witthoeft, la giocatrice tedesca di cui vi abbiamo parlato la scorsa estate: 24 anni, ex grande promessa (e quasi realtà, visto che è stata n.48 WTA), da qualche tempo ha annunciato uno stop a tempo indeterminato e ha iniziato a dare lezioni di tennis ad Amburgo, rimanendo molto attiva sui social network.

Oggi vanta circa 68.000 followers su Instagram e la sua popolarità le ha appena fruttato un nuovo contratto: da pochissimo, infatti, è diventata testimonial di Barebells, brand tedesco di cibo e bevande energetiche.

Le similitudini tra Witthoft e Mrcela – per adesso – terminano qui, ma è bastata una semplice foto a cambiare le prospettive della ragazza croata, che pure non ha ancora “fatto fruttare” al massimo la sua popolarità.

D'altra parte è nel pieno della carriera universitaria e non è detto che il tennis non possa far parte della sua vita: giusto un mese fa, insieme alle sue compagne di squadra, ha partecipato a un evento a Cancun, in Messico.

Per ora si limita ad aggiornare con frequenza il suo account (mentre ha scelto un profilo basso, quasi inesistente, su Facebook e Twitter), ma avrà capito il potenziale di quello che sta facendo. Non l'avrebbe mai immaginato quando, nel gennaio 2016, neanche diciassettenne, ha aperto il suo account per pubblicare una foto con Ivan Perisic, stella del calcio croato e allora in forza all'Inter.

Ecco, in questo momento Perisic ha quasi un milione e mezzo di followers. Raggiungere lui sarà decisamente più complicato...