Tennis World Italia
Tennis World
Rivista Tennis World
EDITORIALE

Le migliori dieci partite nella carriera di Rafael Nadal

-  Letture: 5608
by Luigi Gatto

Lo scorso 26 marzo Rafael Nadal ha giocato contro Philipp Kohlschreiber la sua partita numero 1000 in una carriera pazzesca per lo spagnolo che la miglior percentuale vittorie-sconfitte (82%) tra i dieci giocatori nella storia del tennis che hanno disputato più di mille partite nel circuito ATP.

Quale miglior occasione dunque per ripercorrere i migliori dieci match giocati da Rafa. 1 - Finale Coppa Davis, Siviglia 2004. Rafael Nadal batte Andy Roddick 6-7(2) 6-2 7-6(6) 6-2. E' il primo grande successo targato Nadal.

Da una parte della rete l'appena 18enne Rafa, numero 51 al mondo, e dall'altra un campione pienamente affermato numero due al mondo che aveva vinto l'anno prima lo US Open. E nello stesso torneo proprio nel 2004 l'americano surclassò Nadal per tre set a zero.

Ma lo scenario che li vede di fronte in Coppa Davis è totalmente diverso. La responsabilità per Rafa di fronte all'arena stracolma di Siviglia, pronta a celebrare i suoi eroi, era enorme. Inizialmente contro Roddick doveva giocare Moya, ma il potenziale di Nadal, più giovane e più fresco del suo compaesano, lasciava ben sperare.

Roddick rimase probabilmente sorpreso della scelta del team spagnolo, la cui scelta pagò in maniera inaspettata. Difese inumane, incredibili contropiedi e una carica fuori dal comune. Nadal prevalse in quattro set regalando la seconda insalatiera alla sua Nazione dopo quella del 2000.

2 - Finale Masters Series di Roma 2005. Rafael Nadal batte Guillermo Coria 6-4 3-6 6-3 4-6 7-6 (6). Inizia sostanzialmente dalla meravigliosa cornice del Foro Italico il dominio sul rosso del tennista maiorchino.

Certo, il mese prima aveva vinto Monte Carlo e poi Barcellona, ma il primo successo su sette in terra romana rimarrà per sempre nella storia del tennis sul rosso. Coria aveva voglia di rivincita dopo la sconfitta proprio con Rafa in finale nel Principato, ma cedette fisicamente al suo avversario dopo cinque ore e 14 minuti, la finale più lunga mai giocata in un Masters 1000.

Sembrava tutto fatto per Coria, avanti 3-0 nel quinto set. Finché l'arbitro non pronuncia "game set e match", con Nadal però non è mai finita. Una rimonta incredibile da parte dello spagnolo trascinò la partita al tie-break decisivo.

Era la 17esima vittoria consecutiva di Nadal sulla terra rossa, una serie positiva che sarebbe arrivata addirittura a 81 partite vinte, seguita nemmeno un mese dopo dal successo al Roland Garros. 3 - Semifinale Roland Garros 2005.

Rafael Nadal batte Roger Federer 6-3 4-6 6-4 6-3. Rafa aveva saltato l'edizione precedente del Roland Garros per infortunio ed entrava in questo torneo con tutti i favori del pronostico. La partita contro Federer, allora incontrastato numero uno al mondo, si preannunciava come una finale anticipata.

Non si trattò di un vero e proprio dominio come nel 2008 quando Rafa concesse appena quattro giochi, ma la supremazia dello spagnolo sul rosso nei confronti di Federer era già evidente. 4 - Finale Masters Series Roma 2006.

Rafael Nadal batte Roger Federer 6-7(7) 7-6(5) 6-4 2-6 7-6(5). Anno nuovo stessa storia. È ancora Federer-Nadal, prima a Monte Carlo e poi a Roma, torneo ancora una volta stregato per lo svizzero, che ebbe come non mai rimpianti: avanti 4-1 nel quinto set, non sfruttò due match point sul 5-4 che si rivelarono determinanti per l'esito della partita.

Fu sicuramente una delle sconfitte più scottanti per Roger nella carriera. 5 - Finale Wimbledon 2008, Rafael Nadal batte Roger Federer 6-4 6-4 6-7(5) 6-7(8) 9-7. Lo spagnolo scalza dal trono il suo rivale in tutti i sensi: nella classifica ATP col sorpasso in prima posizione, ma anche nel suo giardino di casa, Wimbledon, dove Rafa aveva già perso in finale nei due precedenti anni.

Col cuore e tanto talento, Roger, sotto di due set, annullò un match point nel tie-break del terzo tirando dal cilindro un passante di rovescio sublime. L'elvetico portò clamorosamente la partita al quinto set, ma sul calar della sera il maiorchino, dopo quattro ore e minuti di gioco e 413 punti giocate, poté finalmente esultare dopo un dritto di Federer terminato a rete.

È il suo successo più importante sul rosso, almeno fino a quel punto della sua carriera. 6 - Rafael Nadal batte Novak Djokovic 6-4 1-6 6-4, Semifinale Olimpiadi 2008. Era una partita fondamentale per Nadal, forse più della finale perché una vittoria sul serbo gli avrebbe garantito una medaglia in quella che era la sua prima Olimpiade.

Una lotta punto su punto in una partita incerta fino alla fine, con Djokovic costantemente in pressione sul servizio di Nadal, che però si rivelò più cinico nel decimo gioco sfruttando una vitale palla break.

Non solo si garantì la conquista di una medaglia, ma raggiunse l'apice vincendo quella d'oro in finale su Fernando Gonzalez. 7 - Rafael Nadal batte Roger Federer 7-5 3-6 7-6(3) 3-6 6-2, finale Australian Open 2009. Far piangere Federer, almeno pubblicamente, è un'"impresa" che solo Nadal può vantare nel suo curriculum.

Anche stavolta la vittoria sembrava un miraggio visto che Rafa era reduce da una battaglia di 5 ore e 14 minuti contro Verdasco in semifinale. "Lotta come se tra il pubblico ci fosse un uomo con una pistola pronto a punirti", questo il consiglio che diede Toni a suo nipote Rafa prima del 19esimo confronto contro Federer, letteralmente distrutto a livello emotivo e fisico in premiazione.

8 - Rafael Nadal batte Novak Djokovic 6-4 3-6 6-1 6-7(3) 9-7, Semifinale Roland Garros 2013. A volte nel tennis bastano degli episodi per far cambiare la storia di una partita e forse di una stagione.

Avanti 4-3 e servizio nel quinto set, sul 40 pari Nole commette una clamorosa invasione a rete su un colpo senza peso e entrato per miracolo di Nadal. Un episodio che condannò in negativo il serbo, molto simile a quello degli Australian Open 2012 quando Rafa sbagliò un comodo rovescio avanti 4-2 30-15 nel quinto set.

A Parigi la ruota girò a favore di Rafa, che vincerà il suo 12esimo Grand Slam in finale su David Ferrer. 9- Rafael Nadal batte Novak Djokovic 6-2 3-6 6-4 6-1, finale US Open 2013. Fu questo il match che consacrò il ritorno da sogno di Nadal alle competizioni dopo sette mesi di stop, e che permise allo spagnolo di tornare numero uno al mondo.

Vincitore di cinque dei precedenti sei incontri contro Nole (seppure quattro sul rosso), Nadal partiva coi favori del pronostico, sebbene relativamente trattandosi di una finale Major. Dopo due set equilibrati non ci fu praticamente più storia, con Nadal padrone del campo e dominatore da fondo.

Fu il suo secondo successo a New York dopo quello del 2010, il tredicesimo e finora penultimo a livello Slam. 10 - Rafael Nadal batte Stan Wawrinka 6-2 6-3 6-1, finale Roland Garros 2017 E seguendo l'ordine cronologico partendo dal passato, non potevamo che inserire questa partita che ha permesso a Rafa di conquistare il suo decimo titolo a Parigi, il quindicesimo a livello Slam.

Dopo un inizio di match teso da parte di entrambi, è dominio Nadal che in poco più di due ore completa l'opera:

.

RANK #1
Rafael
NADAL
Powered by: World(129)