Coppa Davis - Arnaldi soffre ma conquista un punto fondamentale: Italia-Australia 1-0



by ANTONIO FRAPPOLA

Coppa Davis - Arnaldi soffre ma conquista un punto fondamentale: Italia-Australia 1-0
© Clive Brunskill/Getty Images

L’Italia è a un solo passo dal secondo storico trionfo in Coppa Davis. A conquistare un fondamentale punto, considerando la forza dell’Australia in doppio, ci ha pensato Matteo Arnaldi. Il talento di Sanremo ha riscattato alla grande la sconfitta subita sprecando tre match point nella sfida con l’Olanda ai danni di Botic van de Zandschulp.

Questa volta, infatti, Arnaldi è stato bravo a gestire i momenti difficili della partita e a non lasciarsi condizionare dalle occasioni non sfruttate e dai ribaltamenti di fronte. L’azzurro ha avuto più coraggio di Alexei Popyrin e si è imposto con il punteggio di 7-5, 2-6, 6-4 in 2 ore e 27 minuti di gioco.

Jannik Sinner avrà ora l'occasione di chiudere i conti contro Alex de Minaur.

Coppa Davis - Arnaldi soffre ma vince: Italia avanti 1-0 in finale

Arnaldi è passato in vantaggio grazie al brutto rovescio giocato dal rivale nel terzo game, ma ha Popyrin ha ottenuto l’immediato contro break a zero chiudendo con un potente smash.

Arnaldi si è reso spesso pericoloso in risposta e l’australiano ha dovuto fare i miracoli per restare attaccato al primo parziale. Popyrin ha cancellato una palla break sul 3-4 e ben tre set point consecutivi sul 4-5: Arnaldi ha perso completamente il controllo del dritto nelle tre chance avute a disposizione.

Nell’undicesimo gioco, l’italiano ha rischiato di complicare il suo cammino ma ha trovato il modo di rimontare da 15-40 con grande caparbietà. La personale rivincita con il dritto si è materializzata nell’istante decisivo, quando ha capitalizzato il quarto set point sul 6-5 piegando le difese dell’avversario.

Non c’è stata assolutamente partita nella seconda frazione di gioco, che si è rivelata a senso unico. Popyrin è salito in cattedra, ha approfittato del visto calo di rendimento di Arnaldi e guadagnato il 4-0 in pochissimi minuti.

Il doppio break ha restituito serenità al giocatore di Sydney, capace di ritentare in corsa lasciando due soli game all’attuale numero 44 del ranking ATP. Tutta la brutalità del tennis ha presentato il conto a un Popyrin spesso passivo sulle numerose opportunità createsi nel terzo set.

Arnaldi ha trovato alcuni preziosi jolly al servizio, ma l’australiano gli ha dato una discreta mano sulle otto palle break non trasformate. L’italiano ha rischiato in quattro dei cinque turni di battuta e con estrema pazienza ha atteso il suo attimo: arrivato puntuale sul 5-4, quando ha fulminato l'australiano sul match point con un incredibile passante.

Coppa Davis