BJK Cup - Trevisan e Paolini stendono la Germania: l'Italia vola in semifinale

L'Italia torna in semifinale nella più importante manifestazione a squadre dopo 9 anni

by Antonio Frappola
SHARE
BJK Cup - Trevisan e Paolini stendono la Germania: l'Italia vola in semifinale
© Matt McNulty/Getty Images

A nove anni dall’ultima volta, l’Italia torna in semifinale nella più importante manifestazione a squadre del tennis mondiale. Le ragazze capitanate da Tathiana Garbin hanno dominato i due match di singolare con la Germania e meritato di raggiungere il penultimo atto delle Billie Jean King Cup Finals.

A stendere le tedesche con due eccezionali prestazioni sono state Martina Trevisan e Jasmine Paolini, già protagoniste ieri contro la Francia di Caroline Garcia e Alize Cornet. Ad assegnare il primo punto all’Italia ci ha pensato ancora Trevisan.

La tennista di Firenze ha liquidato Eva Lys con il punteggio di 7-6( 6) , 6-1. Come accaduto nella partita con Cornet, Trevisan ha trovato il break in apertura ma mostrato diverse incertezze al servizio perdendo la battuta per due volte consecutive.

Lys ha avuto l’occasione di servire per il set; occasione sprecata colpendo un orribile dritto.

BJK Cup - L'Italia vola in semifinale: vincono Paolini e Trevisan

Solo il tie-break ha spostato gli equilibri: Trevsian è stata brava ad annullare un set point e mettere ulteriore pressione alla rivale.

Lys ha perso completamente il controllo del dritto nel momento clou e l’italiana si è imposta con un chirurgico 8-6. Il secondo set si è invece rivelato a senso unico. L’azzurra ha guadagnando subito un significativo vantaggio e la tedesca ha chiesto un lungo medical time out per un un problema non identificato.

Trevisan non si è lasciata distrarre dalla pausa e, aiutata da Garbin, ha condotto l’assalto finale senza patemi. Ancora più netta la vittoria di una scatenata Paolini, capace di rifilare un sonoro 6-3, 6-2 ad Anna-Lena Friedsam.

La numero uno italiana ha siglato il break nel quarto game controllando lo scambio con il dritto. Impeccabile nei suoi turni di battuta, Paolini ha esteso la propria egemonia. Nella seconda frazione di gioco, le cose sono addirittura migliorate.

Paolini ha sorpreso la tedesca in risposta nel game inaugurale grazia a una discreta accelerazione di rovescio. L’italiana ha fronteggiato con successo anche le prime chance concesse a Friedsam e cancellato due palle break di fila sull’1-0.

Un doppio fallo ha di fatto condannato la numero 115 del ranking, mai costante e mai davvero in grado di mettere in difficoltà Paolini.

SHARE